More

    Un sondaggio svela che gli sviluppatori europei preferiscono lavorare su PC e mobile

    Un sondaggio condotto nel corso della GDC Europe ha rivelato preziose informazioni sugli interessi degli sviluppatori europei. Pare che qui nel vecchio continente l’interesse sia concentrato sulle piattaforme PC e mobile, sicuramente quelle più aperte e foriere di profitto. Lo studio è stato svolto su un campione di 800 operatori del settore, leggiamo il comunicato ufficiale.

    Alla domanda relativa a dove sia stato indirizzato il loro ultimo gioco completo, il 49% degli intervistati di quest’anno ha risposto su PC/Mac, il 40,5% ha risposto su Smartphone/Tablet, il 17,5% ha risposto su PlayStation 4 e il 13,6% su Xbox One.

    Il 61% degli intervistati di quest’anno hanno detto che il gioco sul quale stanno lavorando adesso sarà disponibile per PC/Mac, il 46,9% per Smartphone/Tablet e il 29,6% che uscirà per PlayStation 4, mentre il 25,7% per Xbox One.

    Guardando al futuro, gli intervistati hanno detto che rimarranno focalizzati su dispositivi PC e mobile, ma che il loro interesse per le console sta crescendo. Il 62,8% ha affermato che rilascerà il prossimo gioco su PC/Mac, il 44,3% su Smartphone/Table, il 36% su PlayStation 4 e il 30,3% su Xbox One.

    Quando abbiamo chiesto agli intervistati quale piattaforma li interessi maggiormente come sviluppatori, il risultato è stato un po’ diverso. PC/Mac è risultata essere la più popolare con il 59,7%, seguito dall’interesse per gli headset virtuali con il 48,3% e per PlayStation 4 con il 41,5%.

    Smartphone e tablet non si sono classificati in posizioni alte a questa domanda poiché sono stati suddivisi in cinque categorie separate, con il 36,9% degli intervistati che affermano che al momento sono interessati a creare giochi per smartphone e il 29,5% che dichiarano di essere interessati a creare giochi per tablet.

    Mobile

    Articoli recenti

    Daniele D'Orefice
    Scrive della sua passione da quando aveva quattordici anni, dapprima su forum sperduti nella rete, e poi in realtà più note ed affermate. Adora i giochi di ruolo, gli strategici e gli immersive sim. Si lascia conquistare anche dalla scena indipendente.