EA Sports ha rilasciato un comunicato che ci spiega quali saranno le novità presenti in FIFA 17.

Il 29 settembre con il gioco arriveranno tre nuovi stadi: West Ham United, il Riverside Stadium del Middlesbrough e il Suita City Football Stadium del Gamba Osaka.

Nell’FA Cup sono stati inseriti elementi coreografici del tutto identici a quelli visti prima e dopo le partite come:

  • Sottopassaggi
  • Cartelloni degli sponsor animati
  • Piedistallo per il pallone
  • Bandiere in campo
  • Fuochi d’artificio
  • Cannoni spara coriandoli
  • Bandierine del calcio d’angolo con i colori della squadra di casa
  • Colori per i sostegni delle porte ispirati a quelli dello stadio

Una delle novità della telecronaca di FIFA 17 riguarda l’analisi della classifica di campionato e coppa, che consente di coinvolgere ulteriormente il giocatore nella competizione che lo vede impegnato. Le partite ora assumeranno un’importanza ancora maggiore, grazie alle nuove sovrimpressioni durante il match e ai telecronisti che sottolineeranno potenziali sfide per il titolo, big match da sei punti, gruppi della morte, risultati a sorpresa e altro ancora.

La modalità Il Viaggio, ha sottolineato EA, avrà una telecronaca dedicata includendo traguardi importanti, partite contro giocatori rivali e i principali trasferimenti/prestiti che influiranno direttamente sulla carriera di Hunter.
Due nuovi speaker contribuiranno a rendere l’atmosfera delle partite ancora più realistica, annunciando i marcatori dei gol e le formazioni, senza dimenticare gli oltre 500 nuovi cori aggiunti. Le novità di quest’anno includono l’haka dei tifosi islandesi e molti cori registrati in alta qualità delle squadre di Liga, Premier League e Championship, oltre al celebre inno Hala Madrid.

Condividi
Articolo precedenteDisponibile da oggi Batman: The Telltale Series per il mercato retail
Articolo successivoTrailer “Dreams Become Reality” dedicato al VR
Vice direttore di Gamesquare.it, specializzato in giochi Stealth, Action e Shooting, odia con tutto se stesso i titoli Platform (per sua innata incapacità con questo genere). Si è avvicinato al medium videoludico durante la settima generazione di console, alternando momenti di gaming compulsivo a settimane di completo relax elettromagnetico. Pur avendo un altro lavoro, dedica gran parte del suo tempo libero allo sviluppo di questa piccola realtà online.