Tom Lee, creative director di NiOh, ha risposto alle critiche sollevate per aver modificato la modalità cooperativa di Nioh nella versione finale del gioco dicendo:

“Non si può finire la prima volta l’intero gioco in modalità cooperativa perché diventerebbe troppo facile. Noi vogliamo che i giocatori provino Nioh per come è stato pensato. Abbiamo permesso ai giocatori di giocare in cooperativa come volevano nella demo perché era formata da pochi livelli e durava poco.”

Condividi
Articolo precedentePubblicato un nuovo spot televisivo giapponese di Nioh
Articolo successivoCompare sul Web l’intera mappa di Horizon Zero Dawn
Vice direttore di Gamesquare.it, specializzato in giochi Stealth, Action e Shooting, odia con tutto se stesso i titoli Platform (per sua innata incapacità con questo genere). Si è avvicinato al medium videoludico durante la settima generazione di console, alternando momenti di gaming compulsivo a settimane di completo relax elettromagnetico. Pur avendo un altro lavoro, dedica gran parte del suo tempo libero allo sviluppo di questa piccola realtà online.