Il nuovo aggiornamento per PS4 arriverà a breve e molti rumor parlano della possibilità di concedere il supporto agli hard disk esterni per l’installazione dei propri giochi e il boost.

Il sito GamePur afferma che ha ottenuto il changelog completo dell’update 4.50, di seguito inseriamo la lista di migliorie:

Sarà possibile utilizzare un dispositivo di arciviazione USB esterno per archiviare contenuti e applicazioni. Sono supportati HDD, USB 3.0 o successivi, 250 GB minimi, 8 TB massimi (già confermato, ndr).
– Il quick menù dovrebbe essere più “user-friendly” (già confermato, ndr).
– Il sistema delle notifiche è stato riprogettato. Ora tutte appaiono in una schermata unica.
– Ora potrete utilizzare gli screenshot per personalizzare lo sfondo della schermata home (già confermato, ndr).
– Ora potrete pubblicare direttamente gli screenshot nelle attività mediante il tasto SHARE. Si possono taggare, nella condivisione, anche giochi e compagni di gioco.
– Si potranno postare gif animate sulle proprie attività o applicazioni social.
– Si potrà rendere un party pubblico o privato, anche dopo che è già stato creato.
– PlayStation VR ora supporta i Blu-Ray con contenuti 3D (già confermato, ndr).
– Se sei un genitore, potrai creare facilmente dei sub-account per i tuoi bambini.
– Potrete caricare online i vostri salvataggi direttamente dalla schermata Home, premendo il tasto OPTIONS.
– Sarà possibile condividere screenshot su PlayStation Network, impostando anche le proprie opzioni per la privacy.
– Si potrà cambiare il colore del tema del proprio profilo per abbinarlo all’immagine cover.
– Quando saranno segnalati contenuti inappropriati, sarà possibile revisionare la propria segnalazione prima di inviarla.
– La qualità delle immagini in modalità Cinema su PS VR sarà migliorata.

Condividi
Articolo precedenteFocus Home ha annunciato Greedfall, nuovo gioco di ruolo fantasy
Articolo successivoTorment: Tides of Numenera in un nuovo story trailer
Vice direttore di Gamesquare.it, specializzato in giochi Stealth, Action e Shooting, odia con tutto se stesso i titoli Platform (per sua innata incapacità con questo genere). Si è avvicinato al medium videoludico durante la settima generazione di console, alternando momenti di gaming compulsivo a settimane di completo relax elettromagnetico. Pur avendo un altro lavoro, dedica gran parte del suo tempo libero allo sviluppo di questa piccola realtà online.