Nelle ultime ore, la piattaforma di digital delivery Steam, è tornata sotto i riflettori della polemica dopo aver annunciato una revisione dei suoi criteri di censura per quanto riguarda quei titoli dai contcenuti sessuali espliciti.

Nella giornata di ieri infatti, sviluppatori come HunieDev e Tentacle Games erano stati contattati da Valve con un invito a rimuovere questi contenuti dai loro giochi, pena la rimozione dei loro giochi. Tutto ciò ha in poche ore fatto il giro del web, creando dissenso tra la community di appassionati fino a creare una petizione contro questa presa di posizione.

SteamA quanto pare, proprio grazie al feedback di sviluppatori e giocatori, Valve sembra averci ripensato ed informando i singoli sviluppatori (come possiamo notare dal tweet di HunieDev), che tutti i singoli giochi verranno valutati singolarmente con maggiore attenzione.