More

    Star Wars: Battlefront sembra non aver soddisfatto i core gamer

    Star Wars: Battlefront potrebbe non avere lo spessore desiderato dai puristi degli sparatutto, infatti sembra che i core gamer siano rimasti delusi dal titolo DICE in particolar modo per quanto riguarda il sistema di progressione.

    A tale critica ha risposto il CFO di Electronic Arts, Blake Jorgensen, spiegando che la scelta è dovuta alla volontà di rendere il titolo giocabile ad una più vasta utenza. Ecco le sue parole:

    Star Wars: Battlefront è un first person shooter, ma è anche un prodotto pensato per un pubblico di adolescenti. Lo abbiamo realizzato in modo da poter risultare accessibile a un’ampia fetta di pubblico. Dunque un bambino di otto anni può giocarlo insieme a suo padre sul divano, così come un ragazzo di vent’anni può apprezzarlo. È un titolo accessibile, ma ci rendiamo conto che potrebbe non avere lo spessore che i core gamer desideravano.

    Star Wars Battlefront Blast

    Articoli recenti

    Il viaggio di Gamesquare.it è giunto al termine

    Gamesquare.it è arrivato alla fine del suo viaggio, è stata una bellissima esperienza, ma per varie motivazioni ci vediamo costretti a chiudere.

    Recensione Shining Resonance Refrain

    Shining Resonance Refrain ci mette alla guida di Yuma, ragazzo dentro il quale risiede lo spirito di un dragone, con il quale ci avventureremo in una storia piena di lacrime e sorrisi.

    Recensione Moonlighter – Il prezzo è giusto

    La nostra recensione di Moonlighter, rivoluzionario action RPG di Digital Sun e 11 bit Studios che ci metterà nei panni di uno strano avventuriero.

    I migliori 10 jRPG retrò

    Siete curiosi di vedere com'erano i jRPG fino a pochi anni fa? Con questa top 10 potrete rivivere gli anni d'oro del genere!

    Recensione The Spectrum Retreat

    La nostra recensione di The Spectrum Retreat, clasutrofobico puzzle game partorito dalla giovane e promettente mente di Dan Smith

    Dettagli sulla settima stagione di For Honor

    Sarà a breve disponibile la settima stagione di For Honor, ricca di novità e miglioramenti vari.
    Marco D'amico
    Marco D'amico
    Sognatore disincantato, ama la libertà d’azione e l’esplorazione, odia le etichette e la disinformazione. Approdato recentemente nel mondo della critica videoludica cerca di trasferire in tutto quello che fa un’acuta riflessione sul medium e un pizzico di fantasia, crede fermamente nella “nobilitazione” del videogioco.