More

    Secondo un ex di Lionhead le DirectX 12 porteranno dei vantaggi sia per Xbox One che per PC

    Manca ancora un po’ prima che arrivino le nuove librerie grafiche di Microsoft, le DirectX 12, eppure già se ne parla molto e gli sviluppatori stessi non si tirano indietro nel dire la loro a riguardo. Premettendo che le DirectX 12 non porteranno molte nuove feature, più che altro si tratta di una versione molto più ottimizzata rispetto alla precedente, che quindi miglioreranno le perfomance generale di tutti i titoli che ne faranno uso. Nota: non tutti i giochi supporteranno le nuove librerie, quindi non possiamo che sperare che tutti i team di sviluppo inizino a farne uso.

    DirectX 12 XboxOne

    Intanto Don Williamson, ex sviluppatore di Lionhead Studios e fondatore di Celtoys, specializzato nell’engine optimization e nel settore delle performance, interviene sull’argomento dicendo:

    A nessuno importava veramente delle DirectX 11, perché venne presupposto che non portava dei guadagni creare un motore per gestirle. Con Xbox 360, potevate contare già su molte delle feature che portavano le DirectX 11, con un livello d’accesso più basso e una API simile a quella delle DirectX 9. Effettuare dei porting a DirectX 9 per PC era abbastanza semplice, e la gran parte del lavoro risiedeva nell’ottimizzare le performance e la compatibilità. Quindi aggiungere una nuova API rappresentava solamente una potenziale fonte di guai.

    Sembra che Xbox One e PC abbiano un più grande impatto sulle vendite rispetto alla generazione precedente, e se Microsoft  gestirà adeguatamente le API DirectX 12 efficientemente, i risultati dovrebbero essere buoni. Sviluppare utilizzando le DX12 è più complicato rispetto alle DX11, ma sempre più persone stanno utilizzando motori come l’Unreal Engine 4 e Unity, quindi l’impatto con queste nuove librerie dovrebbe essere meno traumatico

    La grande innovazione portata dalle DirectX 12 sta nella capacità di unificare un gran numero di GPU sotto una singola API non intrusiva. Si tratta di una grande mossa da parte di Microsoft. Penso che il software team di Xbox One abbia già una propria versione di DirectX 11 collegata a doppio filo con l’hardware, dunque il beneficio principale nel passare alle DirectX 12 sarà dal punto di vista ingegneristico, quindi si potrà realisticamente abbandondare del tutto la versione DirectX 11. La piattaforma più semplice consentirà di investire più tempo nell’ottimizzazione dei giochi.

    Articoli recenti

    Il viaggio di Gamesquare.it è giunto al termine

    Gamesquare.it è arrivato alla fine del suo viaggio, è stata una bellissima esperienza, ma per varie motivazioni ci vediamo costretti a chiudere.

    Recensione Shining Resonance Refrain

    Shining Resonance Refrain ci mette alla guida di Yuma, ragazzo dentro il quale risiede lo spirito di un dragone, con il quale ci avventureremo in una storia piena di lacrime e sorrisi.

    Recensione Moonlighter – Il prezzo è giusto

    La nostra recensione di Moonlighter, rivoluzionario action RPG di Digital Sun e 11 bit Studios che ci metterà nei panni di uno strano avventuriero.

    I migliori 10 jRPG retrò

    Siete curiosi di vedere com'erano i jRPG fino a pochi anni fa? Con questa top 10 potrete rivivere gli anni d'oro del genere!

    Recensione The Spectrum Retreat

    La nostra recensione di The Spectrum Retreat, clasutrofobico puzzle game partorito dalla giovane e promettente mente di Dan Smith

    Dettagli sulla settima stagione di For Honor

    Sarà a breve disponibile la settima stagione di For Honor, ricca di novità e miglioramenti vari.
    Alessandro Finizio
    Alessandro Finizio
    Nato nel '92 e cresciuto a forza di FPS e GDR, oggi è un PCista convinto esperto di Sparatutto, Platform, MMO e RPG. Appassionato tanto ai videogiochi quanto all'informatica, Kley gestisce ogni aspetto tecnico di Gamesquare.it e scrive articoli sull'universo videoludico. Il gioco che ha amato di più è Lineage 2, ma oggi sbava al solo vedere StarCraft 2 e Ori and the Blind Forest!