Dopo alcune indiscrezioni trapelate nel corso della serata di ieri, Microsoft ha annunciato ufficialmente la cancellazione dello sviluppo di Scalebound, titolo presentato all’E3 un paio di anni fa e che si trovava in sviluppo presso Platinum Games. Phil Spencer aveva dichiarato tramite un tweet che la decisione presa era stata necessaria. Tuttavia, nelle stesse ore Tom Philips, di Eurogamer.net, aveva anticipato alcuni rumor riguardo il difficile rapporto tra Microsoft e Platinum Games, indicando la possibilità che il gioco venisse cancellato. Lo sviluppo del gioco era infatti divenuto difficile e alcuni membri del team di sviluppo furono costretti a prendere un mese di pausa a causa del troppo carico di lavoro e della troppa pressione esercitata per portare avanti il più velocemente possibile lo sviluppo del gioco. Dopo il mese di riposo, i membri del team si erano ormai resi il conto che il progetto era decisamente indietro rispetto alla tabella di marcia precedentemente fissata e che c’erano ancora troppi problemi legati all’engine del gioco, giungendo quindi alla cancellazione.

Si tratta, per ora, solo di indescrizioni e voci di corridoio, in quanto né Microsoft né Kamiya hanno rilasciato dichiarazioni riguardo la cancellazione di Scalebound. Si attendono, quindi, nuove notizie ufficiali dalla casa di Redmond.

Scalebound GamesCom 1