Data di uscita 15 novembre 2016
Genere Avventura grafica
Modalità di gioco Singleplayer
Piattaforme PC, PlayStation 4
Sviluppato da Daedelic Entertainment Inc.
Distribuito da Daedelic Entertainment Inc.
Versione testata PC
Cover

Il genere delle avventure grafiche sta vivendo un secondo periodo dorato dai tempi di Monkey Island e Day of The Tentacle, grazie a studi come Telltale o a titoli come Life is Strange. Tuttavia se i nomi citati poc’anzi hanno raggiunto un alto livello di fama, c’è tutta una serie di titoli pronti ad appassionare i fan del genere; dopo aver ricevuto il codice di Silence ci siamo gettati come la celebre Alice nella tana del Bianconiglio, ecco le nostre impressioni.

recensione-silence-1

Enjoy the silence

Silence è il seguito di The Whispered World, se per caso vi siete persi l’avventura grafica uscita nel 2009 avrete fin da subito un background raccontato dai protagonisti sotto forma di fiaba.
Conoscerete i due fratelli Noah e Renie, che vivono in una zona innevata assediata dalla guerra e dai bombardamenti, i due ragazzini non possono far altro che chiudersi in un malconcio bunker aspettando le poche occasioni per prendere qualche boccata d’aria fresca, fino a quando l’ennesimo attacco non li catapulta dritti nel mondo di Silence. Alla ricerca di una via per tornare indietro, il pavido Noah e la piccola Renie vedranno lo stato in cui versa quest’universo parallelo, enigma dopo enigma.
Prima di passare ad altri aspetti del gioco è lecito soffermarsi sulla narrazione (senza spoiler ovviamente), vero e proprio pilastro del titolo dei Daedalic Entertainment (il nome Deponia vi dice niente?). L’avventura è abbastanza breve, in circa 5 o 6 ore avrete terminato il titolo, tuttavia Silence è una storia che riesce ad essere sia estremamente leggera, sia profonda, condita qua e là da un paio di twist narrativi molto accattivanti.
Ad inizio articolo abbiamo scherzosamente citato Alice nel paese delle meraviglie, ma l’associazione non è totalmente da scartare come puro scherzo, in Silence ci sono personaggi teneri, divertenti e buffi, ma anche terribili minacce, che troveranno senso solo alla fine dell’avventura.

recensione-silence-3

More than a feeling

Sul fronte enigmi Silence ricorda produzioni come Valiant Hearts, gli enigmi (se così vogliamo chiamarli) sono molto semplici, e non vi chiederanno grossi sforzi, niente che un caffè non possa risolvere; per intenderci meglio, non avrete oggetti da combinare, ma più che altro dovrete svolgere le giuste azioni nell’ordine corretto. Una volta capito il filo logico dell’enigma passerete ai successivi, ovviamente il tutto intramezzato da dialoghi e cut-scene, in cui ogni tanto potrete intervenire scegliendo tra due diverse opzioni di risposta.

recensione-silence-2

In alcuni casi per variare un po’ la formula dovrete gestire i due fratelli in situazioni e luoghi diversi, switchando tra l’uno e l’altro per proseguire nell’avventura, per intenderci in uno stile vagamente simile a Broken Age.
Per gli amanti delle avventure grafiche vecchia scuola Silence potrebbe non essere il prodotto più adatto, non ponendo nessun grande livello di sfida, ma se apprezzerete la trama lo divorerete.

Once upon a time

Graficamente il titolo dei Daedalic è estremamente piacevole, miscelando personaggi in 3D a sfondi artisticamente molto ispirati, con qualità pari ad un dipinto. Essendo un progetto minore mancano alcuni dettagli dei modelli tridimensionali, ma nel complesso Silence è un progetto molto gradevole.
Ben curato anche il comparto sonoro, con il pianoforte a ricoprire il ruolo principale nella main theme ed una colonna sonora realizzata ottimamente, che ben si sposa con le atmosfere dell’onirica Silence.

recensione-silence-5

PRO
Narrazione piacevole ed accattivante…
Stile grafico elegante e ricco
Ottimo comparto sonoro!
CONTRO
…Peccato per la durata breve
Enigmi molto semplici
Rapporto qualità-prezzo piuttosto tirato

Commento

Silence è un gioco ottimo per chi ricerca avventure grafiche semplici e che si strutturano sulla narrazione, ed effettivamente troverete una buona trama ad attendervi. Alcuni personaggi vi strapperanno un sorriso, tuttavia l’esborso economico sembra essere piuttosto elevato, a fronte di poche ore di campagna principale, se avete adorato titoli come Valiant Hearts, Silence è un progetto da tenere d’occhio.
7.5