Data di uscita 29 Agosto 2017
Genere Action/Beat’em up
Modalità di gioco Singleplayer
Piattaforme PlayStation 4, PlayStation 4 Pro
Sviluppato da Sega
Distribuito da Deep Silver
Versione testata PlayStation 4
Cover

Molto spesso ci troviamo di fronte a produzioni, soprattutto anime, dedicate agli otaku un po’ “pervertiti” o comunque decisamente attratti dai personaggi femminili, in particolar modo quando appariscenti e formosi. Da molti anni ormai, in ambito videoludico, queste persone possono contare sulle produzioni Marvelous che sono famose per le loro protagonisti femminili tutte curve, e in particolar modo sulla saga di Senran Kagura, che ormai da molto tempo ci dona titoli dedicati a ninja femminili, o per meglio dire kunoichi, che tra un combattimento e l’altro finiscono sempre prive di vesti. Questa volta gli sviluppatori della Tamsoft hanno deciso di risparmiarci il “lavoro” di distruzione dei vestiti: con Peach Beach Splash le shinobi più succinte del mondo sono già in costume, pronte a bagnarsi a vicenda con delle pistole ad acqua. Trattenete il sangue dal naso.

Senran Kagura: Peach Beach Splash

Trame dai grandi risvolti e colpi di scena

Tra le ninja di tutto il mondo, la leggenda narra di un misterioso torneo di pistole ad acqua, esistente sin dai tempi antichi. A questo torneo può partecipare chiunque: ninja buone, ninja cattive, addirittura ninja ormai defunte. L’unico limite è il non poter usare le proprie abilità e tecniche speciali. Tutti i personaggi della saga di Senran Kagura ricevono l’invito a questo torneo, e vengono magicamente teletrasportate su una spiaggia apparentemente infinita. Vestite di soli succinti costumi da bagno, le ragazze vengono edotte che la squadra che vincerà la competizione vincerà un premio a sua scelta, qualunque esso sia. Ovviamente è impossibile resistere alla tentazione di un premio tanto succoso, ed è così che le ninja più nude del mondo iniziano a spararsi, bagnarsi, spogliarsi e… Insomma. Colpi di scena grossi, eh.

Senran Kagura: Peach Beach Splash

Sparatorie ninja

Non appena tenteremo di iniziare la modalità storia, il gioco ci porterà di fronte a un tutorial piuttosto semplice e veloce. Muovendo il nostro personaggio con lo stick sinistro, potremo sparare con il grilletto (scegliendo tra due modalità di sparo diverse a seconda dell’arma equipaggiata dal personaggio in questione), per poi ricaricare d’acqua la bombola tenendo premuto il pulsante quadrato. Sparare non è però l’unico modo di consumare acqua: potremo effettuare un potente dash in avanti usando l’acqua come reattore, oppure usarla per effettuare un doppio salto che ci farà volare per un breve periodo di tempo. E’ anche possibile effettuare colpi corpo a corpo, molto potenti ma che costringono a stare a stretto contatto con i nemici, oppure usare una carta con un effetto speciale, selezionabile dal mazzo che avremo creato unendo alcune tra le carte trovate nei pacchetti comprati a fine partita. Ci sono oltre 800 carte nel gioco, che si dividono in armi, abilità speciali, e compagni da evocare, e ognuna di esse possiede una diversa rarità. Largo ai collezionisti, quindi.

Tra le varie modalità potremo scegliere tra battaglie a squadre 5 contro 5 oppure stage a “orde”, con una squadra che dovrà vedersela contro innumerevoli burattini controllati dal computer. Il cuore del gioco e delle battaglie online, tuttavia, è ovviamente concentrato sugli scontri 5 vs 5, che si svolgono in arene insolitamente dettagliate, ampie, e piene di particolari. Per i maschietti più esigenti a cui non basta vedere le ragazze in costume da bagno, è possibile anche effettuare una sorta di “fatality” per dare il colpo di grazia alle avversarie sconfitte, entrando in una modalità in cui spareremo ai loro pezzi di costume tentando di farli cadere e lasciandole così come mamma le ha fatte.

Senran Kagura: Peach Beach Splash

Palpeggiatori seriali

Senran Kagura: Peach Beach Splash è ironicamente molto meglio realizzato rispetto ai titoli canonici della serie. Se solitamente la saga di Senran Kagura concentra tutto il comparto grafico solo sui modelli poligonali delle protagoniste (e sul rimbalzo della loro attrezzatura), lasciando ambientazioni vuote e monotone, stavolta il lavoro è stato svolto in maniera superba, dando a ogni cosa il suo valore. Avremo quindi protagoniste che si sposano bene con ambientazioni e fondali, con ogni cosa della medesima qualità, oltre ad arene piene di dettagli e con un level design ben studiato. Aggiungiamoci scene ad anime, animazioni fenomenali, tracce audio orecchiabili e un doppiaggio giapponese esente da difetti, e probabilmente abbiamo il Senran Kagura definitivo, almeno per il lato tecnico e considerato il fatto che si tratta pur sempre di uno spin-off.

Anche come longevità il titolo si lascia giocare svariate ore senza incappare nel rischio di monotonia, e non manca la solita modalità per porcellini che permette di osservare nella loro interezza i modelli poligonali di tutti i personaggi per poterli toccare a piacimento usando mani virtuali, tra carezze, palpeggiamenti, e schiaffetti.

Senran Kagura: Peach Beach Splash

PRO
Gameplay studiato e divertente
Fantastico per i porcellini
Tecnicamente migliore persino rispetto ai titoli canonici
CONTRO
Storia da dimenticare
Poche differenze tra i vari personaggi
Le solite censure

Commento

Senran Kagura: Peach Beach Splash è uno spin-off della serie che, stranamente a dirsi, non ha tutti i difetti che invece hanno i capitoli della serie principale. Soffre comunque di una storia che si rivela un semplice canovaccio senza capo nè coda, ma per tutto il resto è una meraviglia sia come gameplay che come lato tecnico. Questo è un qualcosa che non ci saremmo mai aspettati, abituati ai canoni di Tamsoft, e applaudiamo al coraggio e all’impegno. L’estate non è finita: schieratevi tra queste ragazze dal grande cu…ore e dal grande se…nso della giustizia e schizzate! Con le pistole ad acqua però.
8.5