Max ritorna nel penultimo episodio di una stagione emozionante. Cosa gli riserverà il futuro? Cosa il passato?

Data di uscita 28 luglio 2015
Genere Avventura Grafica
Modalità di gioco Singleplayer
Piattaforme PC, PS4/3, XboxOne/360
Sviluppato da Dontnod Entertainment
Distribuito da Square Enix
Versione testata PC
Cover

La serie episodica di Dontnod sta ormai per volgere al termine ed è giunta al quarto episodio.
Con il terzo episodio della saga abbiamo assistito ad un netto miglioramento delle meccaniche di gioco ed una trama che finalmente, seppur non completamente, cominciava ad incalzare e che ci ha portato ad un finale inaspettato, ma oltre al colpo di scena, siamo venuti a conoscenza di un nuovo potere molto importante di cui Max può disporre, magari proprio per aggiustare ciò che ha combinato.

Life is Strange Dark Room 2

Dark Room

Il cinema ci ha proposto diverse volte teorie fantascientifiche sul viaggio nel tempo, ma da sempre ci hanno insegnato i pericoli di questa pratica e che non bisogna mai modificare il corso naturale degli eventi, pena uno sconvolgimento totale della nostra vita o di quella di chi amiamo.
Questo quarto episodio intitolato Dark Room parte proprio da questo presupposto, con Max che deve porre rimedio a ciò che ha combinato cercando di aiutare la sua migliore amica Chloe, tentando di non far avvenire un fatto particolare capitato cinque anni prima, così da non rovinare la vita dell’amica tanto amata da Max.
Grazie al proprio potere Max ora ha modo di fare ciò, ma il problema sono le inaspettate conseguenze che una modifica del corso naturale degli eventi può causare, gli sviluppatori sembrano quasi calcare il fatto che al proprio destino non si può scappare, come il finale da strappa lacrime di questo episodio ci dimostrerà, lasciandoci spiazzati e sbalorditi da ciò che vedremo su schermo.

Infatti questo episodio è proprio quello che ci voleva, molti colpi di scena, un approfondimento del lato paranormale seppur ancora vago e probabilmente riservato al quinto episodio.
Finalmente la Blackwall Accademy diventa cupa e adulta, non mancheranno momenti crudi e decisioni che implicano la vita o la morte di determinati personaggi. Potremmo assistere anche ad una maturazione rapida di Chloe, un fatto distruggerà la sua anima, rendendola vuota e in cerca di vendetta.
Tirando le somme questo episodio è ciò che volevamo, decisamente più crudo e maturo dei precedenti, meno noioso, più lungo e anche migliore sotto il lato della giocabilità.
Infatti è stato ampliato il lato investigativo del gameplay, rendendo questa avventura grafica ancora più interessante.
Non mancano le classiche scelte e il riavvolgimento temporale, come da tradizione, verrà utilizzato proprio per porre rimedio ai nostri errori, quasi come un checkpoint. Bellissime anche le varie citazioni a film e cantautori presenti in questo capitolo.

Life is Strange Dark Room 1

Semplicemente magnifico

Come sapete lo stile grafico di Life is Strange è particolare, ma veramente d’impatto.
Sicuramente le animazioni facciali ancora non convincono e probabilmente non lo faranno mai, ma lo stile artistico, l’illuminazione, le texture e gli effetti particellari sono sbalorditivi.
Vi lasceranno veramente sbalorditi alcuni scorci e alcuni panorami illuminati da un tramonto malinconico o la notte, veramente inquietante e cupa come deve essere.
Da lodare anche doppiaggio e colonna sonora, sempre di altissimo livello, sopratutto le musiche, perfette in ogni circostanza che vi porteranno, a volte, a star fermi in un punto del gioco solo per ascoltare le bellissime canzoni suonate da uno stereo.

Life is Strange Dark Room

kinguinad

PRO
Artisticamente Stupendo
Gameplay approfondito
Trama da pelle d’oca
Colonna sonora sublime

CONTRO
Animazioni facciali di bassa qualità

Commento

Dontnod finalmente ha fatto ciò che chiedevamo dal primo episodio, ha lasciato da parte completamente gli stereotipi americani puntando sul lato adulto e maturo della trama, creando un’atmosfera triste e malinconica, riportandoci in alcune situazioni alla nostra adolescenza, facendoci capire che ormai Max e Chloe non sono più delle semplici ragazzine che giocano in cortile, ma delle adulte che però giocano con la propria vita e con quella delle persone che amano.
Speriamo veramente in un episodio conclusivo degno che possa dar merito a questa prima stagione di Life Is Strange, facendola diventare una delle migliori saghe episodiche.
9