IO Interactive ha finalmente pubblicato il quarto episodio di Hitman, rivestiamo i panni dell’assassino più famoso dei videogiochi, si va a Bangkok.

Data di uscita 18 agosto 2016
Genere Stealth
Modalità di gioco Singleplayer
Piattaforme PC, PlayStation 4, Xbox One
Sviluppato da IO Interactive
Distribuito da Square Enix
Versione testata PlayStation 4
Cover

E’ dura la vita dei fan dell’Agente 47, questo Hitman sembra nato sotto una cattiva stella, la promessa di IO Interactive di un episodio a cadenza mensile non è stata mantenuta nel migliore dei modi. Certo è uscito un episodio denominato “Summer Special” ma che a conti fatti riciclava le mappe dei precedenti episodi, aggiungendo nuovi bersagli, una scelta non diversa dalle modalità esterne alla campagna principale. Altro contorno che riportiamo per dovere di cronaca è una companion app per iOS ed Android, utile solo per ricevere una notifica sul proprio smartphone quando viene pubblicato un nuovo Elusive Target, una mera comodità per restare sempre aggiornati su Hitman.

Ma adesso passiamo alla portata principale, scopriamo cosa ci riserva il quarto episodio.

hitman 4 episode img 2

Hello Bangkok

La famiglia Highmoore commissiona all’agenzia ICA l’assassinio di due bersagli, il cantante Jordan Cross, frontman dei The Class, ed il suo avvocato Ken Morgan. Gli Highmoore cercano vendetta per il suicidio della figlia Hannah, in cui il cantante Jordan è coinvolto, quest’ultimo però è uscito illeso dalle indagini grazie al suo avvocato, ma non avrà altrettanta fortuna con 47.

Eccoci quindi sbarcare in un hotel di lusso di Bangkok, in cui i The Class si sono ritirati per registrare il nuovo album, la massiccia presenza dell’entourage del cantante, unita alla sicurezza dell’hotel e dello staff rende difficile l’esplorazione libera, interi piani sono pieni di persone, e vi renderanno la vita difficile: le opportunità sono sempre a nostra disposizione, come sempre molto fantasiose, ma a parer nostro questo episodio in particolare ha avuto un peso diverso nella campagna, ci siamo semplicemente appassionati di più alle vicende, ed effettivamente siamo stati ripagati da una cut-scene finale che inserisce un tassello importante nella trama (era anche ora ndr)

hitman 4 episode img 1

Who against who

Tecnicamente l’episodio si attesta sui livelli degli episodi ambientati a Parigi e Marrakech, una mappa molto vasta, con interni ed esterni, zeppa di NPC e possibilità da sfruttare, ormai abbiamo ben chiaro il livello tecnico di questo Hitman, ma le cose che fatichiamo a digerire sono altre.

I nostri dubbi sulla scelta di IO Interactive e Square Enix sulla divisione ad episodi per questo Hitman si stanno ingrandendo mese dopo mese, è ormai chiaro che una buona parte dei giocatori sta aspettando di capire quale sarà la qualità del prodotto finale, mentre chi ha dato fiducia al titolo è chiamato ad avere una pazienza titanica, anche a fronte delle recenti dichiarazioni del publisher, ossia della volontà di dividere il gioco in stagioni. Si parlerebbe di un rilascio lungo tre anni, una valanga di missioni da un lato, il rischio enorme di perdere giocatori per strada dall’altro. Pensiamo sinceramente che Hitman, il suo brand e questo capitolo in particolare meritino più rispetto, come detto nei precedenti episodi, questo capitolo è la gioia per i fan dell’Agente 47, ma a tutto c’è un limite, anche alla pazienza.

 

PRO
Uno degli episodi più tosti fino ad ora
Meccaniche ben consolidate
La trama inizia ad aumentare il ritmo

CONTRO
Rilasciato con largo ritardo
Anche con il “sesto senso” è difficile tener d’occhio tutti gli NPC presenti

Commento

Il quarto episodio di Hitman incastra un pezzo importante nel grande puzzle creato da IO Interactive e le avventure dell’agente 47 potrebbero prendere una piega diversa. Speriamo vivamente che lo sviluppo non si inceppi come in questo periodo estivo, altrimenti nessun colpo di scena potrà salvare il miglior assassino del mondo da un ironico suicidio.
7