Dall’isolata Sapienza alla caotica e assolata Marrakech, riuscirà l’agente 47 ad impedire un colpo di stato?

Data di uscita 26 aprile 2016
Genere Stealth
Modalità di gioco Singleplayer
Piattaforme PC, PlayStation 4, Xbox One
Sviluppato da IO Interactive
Distribuito da Square Enix
Versione testata PlayStation 4
Cover

Inizia l’estate, il caldo torrido comincia ad affacciarsi e mentre studenti in crisi fanno la sessione estiva di esami ed altri più giovani affrontano la maturità eccoci con il terzo episodio di Hitman. Per questa occasione il glabro assassino è stato mandato nei folti quartieri di Marrakech per prendere la vita di due bersagli ed evitare un clamoroso colpo di stato: il banchiere scandinavo Claus Hugo Strandberg, sotto processo per aver rubato milioni di dollari alla popolazione, e il generale dell’esercito Reza Zaydan, in procinto di sfruttare lo scandalo di Strandberg per attuare il suo colpo di stato.

recensione-hitman-episodio-3-2

Partiamo subito con un bellissimo colpo d’occhio, le strade della città marocchina sono gremite di persone, molte di più rispetto al primo episodio ambientato a Parigi, complice la composizione della mappa che alterna stretti vicoli ad ampie piazze e mercati. Il team di sviluppo riesce a dare il meglio di sé in queste occasioni, a differenza della mappa di Sapienza che mostrava il fianco ai limiti tecnici di una produzione ad episodi.
Le opportunità ricoprono sempre il ruolo principale, e dobbiamo dire che lungo tutti gli episodi è davvero un piacere cogliere tutte le occasioni da sfruttare per avvicinare il nostro bersaglio in modi sempre diversi.

Gabbia dorata

recensione-hitman-episodio-3-3

Se da un lato Hitman dà, dall’altro toglie, a differenza degli altri episodi, a parer nostro, Marrakech cade sul fattore longevità, dato che l’eliminazione del doppio bersaglio vi impegnerà al massimo un’ora. Anche sul fronte sfide l’episodio langue, dato che (numeri alla mano) l’episodio vi porrà 79 challenge da eseguire (a fronte dei precedenti capitoli, che superavano il centinaio di sfide cadauno).
Almeno la community è davvero partecipe, e finalmente anche le missioni Bersaglio Elusivo hanno preso il ritmo. Missioni disponibili per un numero limitato di ore, con un solo tentativo e senza nessun aiuto, obbligandoci alla strategia perfetta; parliamo di un bel regalo alla fan base dallo zoccolo duro, e nel momento in cui scriviamo siamo nell’attesa della terza missione.

recensione-hitman-episodio-3-1

 

PRO
Tecnicamente più che ottimo
Opportunità eccellenti in questo episodio
Attendiamo nuovi bersagli elusivi

CONTRO
Meno sfide del solito
La longevità non fa parte del pacchetto a questo giro

Commento

Marrakech è l’episodio meglio realizzato tecnicamente a nostro avviso, ma anche quello più scarno di contenuti. Come sempre a tenere vivo l’interesse verso Hitman ci pensano la community ed i contenuti secondari come Escalation e Bersaglio Elusivo.
7