Nella Parigi della rivoluzione riuscirà il credo dell’assassino a guidarci nella storica battaglia tra assassini e templari?

Data di uscita 13 Novembre 2014
Genere Action, Stealth
Modalità di gioco Singleplayer, Multiplayer
Piattaforme PlayStation 4, Xbox One, PC
Sviluppato da Ubisoft Montreal
Distribuito da Ubisoft
Versione testata Xbox One
Cover

Ammettiamolo, negli ultimi anni non abbiamo visto nascere nuove IP e i tentativi di crearne qualcuna non hanno avuto molto successo, portando l’attenzione del pubblico ad appassionarsi unicamente a serie ben note e salde sul mercato video ludico. Questo è il caso di Assassin’s Creed, una saga che ha affascinato e al contempo deluso con problematiche trasportate negli anni, come se ogni segnalazione da parte dei giocatori o dei recensori fosse stata inutile. Sarà Assassin’s Creed Unity il primo titolo a risolvere i problemi che affliggevano i predecessori? Scopriamolo.

Assassin Creed Unity Recensione 01

Vive la révolution

Abbandonato l’oceano e le navi di Black Flag, ci ritroviamo adesso nella Francia di fine ‘700, dove impersoneremo Arno Dorian, protagonista di questo capitolo.
Arno è un personaggio caratterizzato discretamente e per certi versi ci ha ricordato l’italianissimo Ezio Auditore, con i suoi modi di fare molto diretti, che in alcuni frangenti ci ha strappato qualche sorriso. Il gioco si svolge in quello che dovrebbe essere il periodo perfetto su cui lavorare, per una casa francese come Ubisoft, la rivoluzione francese, ed è effettivamente così.
A partire dalla ricreazione della Parigi del tempo, fino ai piccoli dettagli relativi al periodo storico, tutto è stato reso in maniera credibile dal cast dei personaggi fino agli eventi e ci ha fatti immergere interamente nella narrazione, che nonostante una introduzione un po’ forzata procede discretamente e si rivela piacevole da seguire.
C’è da dire che da una software house come Ubisoft non ci saremmo mai aspettati di meno, visti i suoi trascorsi, tuttavia la minuziosa cura nella creazione dei personaggi, la ricostruzione della location e l’occhio ai dettagli storici, ci ha fatto più che piacere.

Assassin Creed Unity Recensione 02

Prova a strisciare, prova a combattere, prova a scappare…

Nel periodo antecedente alla pubblicazione del titolo, Ubisoft ha reso noto quanto le meccaniche di gameplay della sua ultima fatica fossero rinnovate rispetto ai predecessori. A nostro avviso questa è però una mezza verità, ma andiamo con ordine. Una delle prime aggiunte con cui veniamo in contatto è un vero e proprio sistema stealth, questo all’apparenza è ben congegnato e sembra più che interessante. Purtroppo, tra lo sgattaiolare e il ripararsi dietro una copertura, ci si renda presto conto di come l’IA nemica riesca a rendere questa nuova meccanica inutile. Durante la nostra prova ci siamo imbattuti in nemici che, pur avendoci ad un palmo dal naso, non hanno fatto la minima piega e altri che, nonostante la copertura, ci hanno scoperti.

Assassin Creed Unity Recensione 03

Non sempre è possibile risolvere furtivamente una situazione pericolosa, è questo il caso in cui bisogna sguainare la spada e fronteggiare il nemico a viso aperto. Affrontare i nemici risulta divertente (specie contando la grande gamma di armi a disposizione). Ci è sembrato inoltre di notare un lieve aumento della difficoltà nei combattimenti, il ché ci ha fatti felici non poco. Anche il combat system purtroppo presenta delle gravi pecche legate ad un’intelligenza artificiale, che non sarebbe esagerato definirla come “deficienza artificiale”, e da gravi sbilanciamenti negli equipaggiamenti a disposizione. Quando si è circondati da innumerevoli nemici di elevata difficoltà, potete sbarazzarvi di loro con qualche fumogeno e la vostra arma senza subire un graffio.

Assassin Creed Unity Recensione 04

Queste situazioni rimangono però godibili, grazie a un sistema di personalizzazione di abilità e equipaggiamenti mai visto nella saga: che consente di rendere il proprio assassino diverso da qualsiasi altro. Anche se abbiamo notato che purtroppo sono state inserite delle microtrasazioni, che nonostante siano del tutto secondarie ci hanno comunque fatto storcere il naso.

Assassin Creed Unity Recensione 05

Il nuovo sistema di movimento permette di distinguere tra una corsa acrobatica ascendente, che consente di scalare più rapidamente gli edifici, e un’altra che al contrario permette una discesa rapida. Tutto ciò è interessante e ci è sembrato funzionare quasi sempre a dovere. Si “quasi”, perché nonostante ci sia successo relativamente poche volte, ci siamo trovati nella situazione di essere impossibilitati a muoverci verso una sporgenza sopra o sotto di noi, portandoci a smanettare con l’analogico nel tentativo di uscire da quella situazione. Questi glitch risultano ancora più fastidiosi quando alcune situazioni richiedono di passare da una finestra e ciò rasenta l’impossibilità.

Tante robe da fare

Come nei capitoli precedenti, anche in Unity è possibile dedicarsi ad attività secondarie: oltre alle tipiche missioni e alla ricerca di manufatti, è possibile effettuare delle indagini su dei crimini che avvengono a Parigi e apportare migliorie al proprio “covo”.
All’inizio le indagini risultano abbastanza d’intrattenimento, ma data la loro struttura ripetitiva tendono a stancare presto, inoltre vengono rese ancora più tediose dal fatto che alcuni equipaggiamenti si possano sbloccare solo tramite esse.
La personalizzazione del covo non è troppo diversa da quella vista nei capitoli precedenti, ma presenta diversi segreti interessanti, l’opportunità di fungere da base per il proprio “club” e di sbloccare missioni specifiche. Le attività secondarie sono afflitte a loro volta da diversi bug, siamo stati costretti più e più volte a ricaricare la partita poiché il gioco ci impediva di interagire con un oggetto di missione o un NPC fondamentale per proseguire.

Assassin Creed Unity Recensione 06

Uno per tutti…e ognuno per sé

Detto addio al passato multiplayer competitivo che fino ad ora risultava una semplice aggiunta simpatica ma non troppo interessante, si presenta ora un multiplayer cooperativo, che consente di effettuare particolari missioni assieme agli amici o giocatori casuali, fino ad un massimo di 4 giocatori. Le missioni risultano ben strutturate e riescono a divertire non poco se giocate in compagnia e con la giusta strategia , è infatti necessario sfruttare al meglio le abilità di ogni giocatore per affrontare al meglio le missioni.

Assassin Creed Unity Recensione 07

Tale struttura cooperativa funziona più che bene con un gruppo di amici alle spalle, con i quali è possibile anche formare un club, ma non altrettanto se si cerca di formare una squadra tramite il matchmaking. Infatti, oltre ai dei tempi di attesa che abbiamo trovato fin troppo lunghi, non si può sperare di contare su una perfetta cooperazione tra i giocatori trovati, il più delle volte ci è capitato di vedere situazioni dove ogni giocatore andava avanti ignorando gli alleati, tutto ciò ovviamente si è risolto il più delle volte in una conclusione a dir poco disastrosa.

Assassin Creed Unity Recensione 08

Oh mon Paris

Assassin’s Creed Unity, per certi versi, poggia su una realizzazione grafica davvero impressionante. Oltre alla già citata realizzazione delle location, abbiamo visto una resa dei modelli dei personaggi principali davvero buona, ma che non resenta minimamente la perfezione. La resa grafica di Unity non è stata ottenuta senza compromessi, infatti i cali di frame sono più e più volte presenti e il più delle volte sono bruschi e smorzano la tensione dell’azione facendo in qualche modo perdere la “magia”. Ai cali di frame si aggiungono anche dei problemi relativi alle textures, che non in tutti i casi sono di ottima fattura e non sempre si caricano correttamente. L’aver visto in azione l’elaborazione di una mole di dati davvero elevata (la nostra prova si è tenuta su Xbox One) ci ha comunque sorpreso in positivo.
Nessuna lamentela sul comparto audio che ci ha accompagnato egregiamente durante la nostra prova, così come il doppiaggio che come sempre è risultato pregevole.

Assassin Creed Unity Recensione 09

PRO
Una resa grafica più che buona
Una narrazione interessante accompagnata da un altrettanto interessante protagonista
La realizzazione della Parigi dell’epoca e del momento storico riescono a catturare
Le missioni co-op sono molto divertenti se giocate in gruppo…
Le nuove aggiunte portano una ventata di aria fresca…

CONTRO
IA deludente
Bilanciamento scorretto relativamente all’equipaggiamento
Diversi bug, cali di frame e glitch
…ma non altrettanto in caso contrario
…e portano con sé nuove problematiche

Commento

Assassin’s Creed Unity è sicuramente un titolo più che valido, ma come ogni titolo della saga si perde nei suoi difetti principali: l’IA nemica, la ripetitività e il combat system. A questi problemi se ne sono aggiunti altri più o meno gravi, a cui non sempre si può sorvolare cercando di soffermarsi su una resa grafica che lascia in alcuni casi impressionati e sulle nuove valide aggiunte del titolo. La piacevole sorpresa iniziale che ci ha colti dopo aver visto come Ubisoft ha sfruttato l’hardware delle attuali console si è trasformata in rabbia quando ci siamo resi conto di quale opportunità sprecata sia stata Assassin’s Creed Unity.
Finché la saga non risolverà i suoi problemi alla base non riuscirà a sorprendere e incantare come cerca di fare a ogni nuovo capitolo.
7