Il Six Invitational 2018 si è recentemente concluso e non ha lasciato i fan di Rainbow Six Siege di tutto il mondo a bocca asciutta. L’evento ha rappresentato un’ottima occasione per scoprire nuovi dettagli su Operation Chimera e Outbreak, ma anche un ottimo momento per Ubisoft di confermare il supporto ad un FPS che ormai conta ventisette milioni di giocatori.

A quanto pare, infatti, Ubisoft non ha in programma alcun seguito, ma la volontà di mantenere il supporto a Rainbow Six Siege per dieci anni e portare il numero degli operatori a cento.

Infine, Ubisoft ha rivelato che, in futuro, nelle edizioni standard del titolo i venti operatori originali e tutti gli accessori saranno sbloccati in automatico.

Vi ricordiamo che il prossimo 6 marzo verrà lanciata Operation Chimera, la quale porterà due nuovi operatori e la modalità Outbreak, di cui potete trovare un recente trailer in questa news.