Le critiche mosse dagli utenti sul profilo Twitter di Phil Spencer, dovute all’arrivo contemporaneo su PC e Xbox One di Quantum Break, hanno scosso parecchio il team di sviluppo che ha voluto dir la sua attraverso le parole di Sam Lake:

“Posso capire il sentimento degli utenti nel sentirsi vicini a una piattaforma. Ma allo stesso tempo, da autori del gioco, la nostra speranza è che arrivi al maggiore numero di persone possibile. Dal mio punto di vista, si tratta solo di un’ulteriore opzione per godersi il gioco. È tutto positivo”.

Quantum Break 2

Condividi
Articolo precedenteConfronto tra PlayStation 4 e PC (simile) su Far Cry Primal
Articolo successivoCall of Duty arriverà su Nintendo NX?
Disincantato sognatore, ama la libertà d’azione e l’esplorazione. Onnivoro consumatore, ha affinato il proprio gusto con titoli del calibro di Dishonored e BioShock, odia le etichette e la disinformazione. Approdato recentemente nel mondo della critica videoludica cerca di trasferire in tutto quello che fa un’acuta riflessione sul medium e un pizzico di fantasia, crede fermamente nella “nobilitazione” del videogioco.