Una notizia che in poco ha fatto il giro del globo, tra chi se lo aspettava e chi invece ha ricevuto una botta in testa a sorpresa, ma ormai è ufficiale: Sony fermerà la produzione di giochi fisici per PS Vita. In occidente. Ebbene sì, il mercato americano ed europeo della console portatile che ha fatto molto parlare di sé, tra titoli come Gravity Rush e Persona 4 Golden, non sembra fruttare l’obiettivo sperato per il futuro della Playstation Vita, diversamente dalle sponde giapponesi che assicurano una pianta più stabile.

La notizia è stata comunicata da Kotaku, specificando che la produzione di giochi fisici per PS Vita rimarrà aperta fino a marzo 2019, dopodiché cesserà di andare avanti. Questo vale solo per America ed Europa, mentre in Giappone, dove la console continua a riscuotere un certo successo, i giochi fisici continueranno ad uscire.

Questa scelta è stata presa con la consapevolezza della fama di PlayStation Vita nelle coste occidentali, dove poco dopo la sua data di lancio nel 2012 ha perso rapidamente un grande supporto, e si è visto in quanto le sedi Sony del Nord America e dell’Europa hanno presto perso l’interesse appena dopo i suoi primi due anni di vita. Per alcuni, questi sei anni sono stati più lunghi del dovuto, ma chissà che non ci riservi sorprese dell’ultimo minuto.

PlayStation