Il sito ufficiale di Project Scorpio cambia look e rimuove i riferimenti alla realtà realtà virtuale.

Sul vecchio sito campeggiavano scritte come: “la più potente console di sempre, con 6 Teraflops di potenza grafica. La sola ed unica console a consentire il vero gaming in 4K e VR ad alta fedeltà.” Sull’attuale piattaforma invece sono stati rimossi tutti i riferimenti alla realtà virtuale, vedremo se Microsoft darà una spiegazione in merito a questa questione.

Nel frattempo l’autore di Ori and the Blind Forest, Thomas Mahler, ha riferito sul forum NeoGAF che Project Scorpio non sarà una “generazione di mezzo” come PS4 Pro, ma vera e propria next-gen:

“Tutte le console ora hanno un’architettura x86 che rimarrà uguale, ecco perché Sony ha potuto rapidamente iterare con la sua PS4 e ha potuto realizzarne una versione più potente. Scorpio è una macchina di prossima generazione, con in più il beneficio che tutti i giochi vecchi rimarranno compatibili. Da questo punto in poi, similmente ai PC, non perderai la tua libreria comprando un sistema di nuova generazione”
“Credo che, dal momento che su NeoGAF c’è confusione, Microsoft debba lavorare un po’ di più per mettere in chiaro davanti a tutti che Scorpio non è solo un mezzo-upgrade (come PS4 Pro è, più o meno), ma una console completamente next-gen che è semplicemente retrocompatibile con l’attuale libreria.”

Condividi
Articolo precedenteEliza si mostra in un video di Tekken 7
Articolo successivoConan Exiles arriva in Early Access su PC il 31 gennaio
Vice direttore di Gamesquare.it, specializzato in giochi Stealth, Action e Shooting, odia con tutto se stesso i titoli Platform (per sua innata incapacità con questo genere). Si è avvicinato al medium videoludico durante la settima generazione di console, alternando momenti di gaming compulsivo a settimane di completo relax elettromagnetico. Pur avendo un altro lavoro, dedica gran parte del suo tempo libero allo sviluppo di questa piccola realtà online.