More

    È troppo presto per un sequel di Dying Light

    Pawel Kopinski, capo marketing di Techland, ha parlato nel corso di un’intervista a MCV del seguito di Dying Light, ecco le sue parole:

    Finora abbiamo 8,5 milioni di utenti registrati e il numero è in continuo aumento. Gran parte di questa continua crescita è dovuta al rilascio di Dying Light: The Following Enhanced Edition. Dal momento che l’IP appartiene a noi, non c’è alcuna fretta per un altro gioco. Il nostro principale obbligo è rilasciare ai nostri fan qualcosa di straordinario solo quando è pronto. Vogliamo garantire che il prossimo eventuale Dying Light sia basato su idee e concetti in grado di portare il gioco a un livello successivo”.

    Dying Light

     

    Articoli recenti

    Daniele D'Orefice
    Scrive della sua passione da quando aveva quattordici anni, dapprima su forum sperduti nella rete, e poi in realtà più note ed affermate. Adora i giochi di ruolo, gli strategici e gli immersive sim. Si lascia conquistare anche dalla scena indipendente.