La popolare modalità carriera di Project CARS torna in Project CARS 2 con i miglioramenti richiesti dai fan, gli accurati perfezionamenti e le funzionalità tutte nuove per riprodurre il più fedelmente possibile la carriera dei piloti.

La modalità carriera in singolo offre ora 29 serie diverse suddivise in 6 classi e 5 esclusive discipline che la rendono ancora più avvincente e gratificante. I piloti possono scegliere di gareggiare nelle serie di base come Kart, Formula Rookie o il Campionato Ginetta Junior fino ad arrivare alle serie più prestigiose ispirate al mondo dei motori reale come IndyCar o il Pirelli World Challenge basato sulla GT3, o ancora, passare subito alle classi più avanzate per vivere le emozioni di una carriera più breve ma piena d’azione.

L’obiettivo definitivo dei piloti è quello di diventare una leggenda dei motori e spetterà a loro decidere come raggiungere uno o tutti i loro Obiettivi Finali; si potrà scegliere di dominare lo stesso campionato anno per anno, vincere tre eventi chiave in calendario come la 500 Miglia di Indianapolis o la 24 Ore di Le Mans, diventare un factory driver per i marchi più prestigiosi come Ferrari e Porsche, oppure entrare nell’olimpo dei motori ottenendo il podio in tre diverse discipline. La sfida per entrare nella Hall of Fame di Project CARS 2 non è mai stata così avvincente.

L’elemento caratterizzante della modalità carriera in Project CARS 2 è il sistema di Categorie che riproduce fedelmente il modello automobilistico reale. I piloti possono scegliere di seguire una sola disciplina dalla classe 6 alla classe 1 (auto GT, ad esempio), oppure passare da una disciplina all’altra e gareggiare a bordo di auto monoposto, GT, prototipi, rallycross e turismo, vivendo un’esperienza di guida intensa e autentica.
Il sistema delle Classi è stato sviluppato in modo da consentire ai piloti di provare una selezione ben più ampia delle oltre 180 vetture e dei 40 circuiti presenti nella carriera principale: ciò include la serie di corse “Modern Classic” come auto GT del Gruppo 5, auto turismo del Gruppo A e auto prototipo del Gruppo C che si ispirano fedelmente ad eventi storici reali che vedono protagonisti nuove promesse o brizzolati veterani al volante di auto storiche su circuiti moderni.

Tutte le serie automobilistiche in Project CARS 2 offrono ai piloti una nuova opzione che permette di creare un calendario completo o ridotto. In più, i piloti possono modificare la durata di ciascuna gara e abilitare o disabilitare le sessioni di prove e qualificazione all’inizio di ciascun weekend.

Con Project CARS 2 viene anche reintrodotto il popolare sistema di offerte di contratto, ma migliorato per assicurare ai piloti più opzioni riguardo al team con cui firmare man mano che avanzano nella carriera: i piloti ora possono scegliere l’auto che vogliono guidare in una serie specifica con la possibilità di visionare i team che hanno posti liberi per l’auto e la serie desiderate.

Un’altra novità di Project CARS 2 è rappresentata dal sistema dei Piloti Ufficiali che consente a 14 tra le case automobilistiche più iconiche del mondo come Ferrari, Porsche, Aston Martin, di invitare i piloti a gareggiare in una serie di eventi epici per diventare il pilota ufficiale di quel marchio. Gli eventi stessi sono tematici e rappresentano le classi per cui è famosa ciascuna casa automobilistica, come Nissan e il suo evento storico con auto turismo, l’evento con auto prototipo del Gruppo C e il moderno GT3.

Tornano anche i popolari eventi su invito, in cui gli obiettivi dei piloti lungo la loro carriera sbloccano eventi a cui si può accedere indipendentemente dal normale percorso di carriera e che ora sono migliorati: infatti, è possibile accedere a questi eventi in qualsiasi momento e con la frequenza desiderata. Questi eventi sono stati creati per rappresentare la varietà di categorie automobilistiche e classi di auto che solitamente i piloti non guiderebbero durante la loro carriera normale.

Nel corso della loro carriera, i piloti gareggeranno per ottenere trofei, Obiettivi Finali e Riconoscimenti e potranno sfruttare nuove e interessanti modalità di visualizzazione delle loro statistiche e obiettivi, sia online che in locale.

Condividi
Articolo precedenteSony non sa ancora se lavorare a una nuova console mid-gen
Articolo successivoGet Even torna a mostrarsi in un nuovo trailer
Vice direttore di Gamesquare.it, specializzato in giochi Stealth, Action e Shooting, odia con tutto se stesso i titoli Platform (per sua innata incapacità con questo genere). Si è avvicinato al medium videoludico durante la settima generazione di console, alternando momenti di gaming compulsivo a settimane di completo relax elettromagnetico. Pur avendo un altro lavoro, dedica gran parte del suo tempo libero allo sviluppo di questa piccola realtà online.