Durante un lungo livestream dedicato a Gears of War 4 c’è stato un importante annuncio, Microsoft e Universal Pictures collaboreranno per trasportare la guerra contro le locuste in un lungometraggio.

Il film sarà prodotto da Scott Stuber (“Ted”, “The Kingdom”) e Dylan Clark (“L’alba del Pianeta delle Scimmie”), Rod Fergusson, capo di The Coalition ha spiegato il perchè della produzione: “Nell’ottica di supportare al meglio la serie, il passo successivo era quello di produrre un film“.”Abbiamo creato fumetti e romanzi in passato, ma l’opportunità di lavorare a un film con Universal ci sembrava perfetta.”

In merito alla natura del futuro film e del rapporto con il videogioco Fergusson ha proseguito: “Penso dovremmo rispettare la natura dei film. Parliamo di due medium differenti, in alcuni casi con un pubblico diverso, e penso che alcuni videogame in passato abbiano fallito proprio perché cercavano di porsi come dei film. Se disponi di una grande proprietà intellettuale, con un background di spessore e un ‘lore’ di grande valore, sarebbe fantastico tirarne fuori delle storie. Tuttavia inseguire solo e unicamente il pubblico dei videogiocatori non renderebbe il film un prodotto di successo.

Questa è una delle cose migliori nel lavorare con Universal. Stiamo cercando di individuare quel confine che consente di dire che la pellicola includa sufficienti riferimenti narrativi per risultare fedele al gioco, ma allo stesso tempo andare oltre, chiedendoci cosa renda grande un film.

Per chi volesse rivedere l’annuncio e si fosse perso la live stream ecco il video.

Condividi
Articolo precedenteEcco l’aggiornamento One Tamriel per The Elder Scrolls Online
Articolo successivoAnnunciati i requisiti PC di WRC 6
Nato videoludicamente con il Sega Mega Drive e le folli corse di Sonic, da quel momento è nato un amore spasmodico per i videogames, cresciuto provando quasi tutte le console esistenti. Tra parolacce inveite contro il televisore, ettolitri di birra e una folta barba cerca di unire l'amore per i videogiochi alla passione per la scrittura, il risultato è sotto i vostri occhi.