Marvel vs Capcom Infinite, ultimo capitolo della storica serie targata Capcom, non ha goduto di una buona luce sin dal suo arrivo lo scorso settembre. Tra il non aver raggiunto il numero prefissato di 2 milioni di copie vendute e la mancata inclusione nella line-up principale degli EVO 2018 (per la prima volta dopo ben 15 anni) il titolo è stato abbandonato sia dalla maggior parte dei giocatori, sia dalla stessa Capcom.

marvel-vs-capcom-infinite-spidermanAd aggiungere carne al fuoco è lo streamer inglese Tyrant, che durante l’uscita del titolo era stato incaricato da Capcom stessa di promuovere il gioco con video inerenti alle varie combo dei personaggi.

A detta dello streamer, lavorare con Marvel e Disney è stato “un fo***to incubo”.

A quanto pare, Marvel ha tassativamente proibito che nei video promozionali l’inserimento di clip che mostravano i personaggi Capcom avere la meglio su quelli della nota casa editrice. Ogni combo doveva essere eseguita sui personaggi Capcom. Tyrant rivela anche che è stata Marvel stessa ad imporre accoppiamenti come Ryu e Hulk e che ogni materiale che veniva creato per il gioco doveva ricevere il via libera da loro.

Cosa ne pensate? È risaputo quanto sia Marvel che Disney ci tengano alle loro proprietà intellettuali, ma era davvero necessario un approccio simile?