DualShockers, durante un incontro con Hajime Tabata ha avuto occasione di venire a conoscenza che i costi di sviluppo di Final Fantasy XV sono stati già coperti con le sole vendite del day one.

Final Fantasy XV si è rivelato dunque un buon successo per Square-Enix, che negli ultimi tempi non ha navigato in acque serene, e con uno sviluppo che si è protratto per quasi un decennio il gioco era in una situazione in cui “non poteva permettersi di fallire”, ora il publisher può trarre profitti dal suo titolo.

final-fantasy-xv-10

Condividi
Articolo precedenteKojima ha “troppa paura” per creare un gioco horror
Articolo successivoPlayground Games svilupperà un nuovo Open World
Nato videoludicamente con il Sega Mega Drive e le folli corse di Sonic, da quel momento è nato un amore spasmodico per i videogames, cresciuto provando quasi tutte le console esistenti. Tra parolacce inveite contro il televisore, ettolitri di birra e una folta barba cerca di unire l'amore per i videogiochi alla passione per la scrittura, il risultato è sotto i vostri occhi.