John Gonzales, direttore per la narrativa di Horizon: Zero Dawn, ha spiegato ai microfoni di GameReactor.eu come il team ha lavorato affinché la trama rimanga consistente e riesca a coinvolgere l’utente.

“Credo che il modo in cui abbiamo cercato di gestire questa problematica sia stato assicurarci che i punti fondamentali della storia non fossero troppo complicati, ma emozionanti. Di base, quando le informazioni relative alla storia hanno una carica emotiva, allora diventa molto più facile ricordarle. Non ti puoi dimenticare a che punto sei arrivato”

“Quindi, abbiamo provato ad assicurarci che ogni singolo beat (si tratta delle unità narrative, ndr) della storia relativo alla quest centrale ripaghi il giocatore in merito a drammaticità ed emozioni. Abbiamo anche provato ad aggiungere altre informazioni aggiuntive per chi vuole scoprire tutti i dettagli, di quelle che saranno salvate negli appunti di gioco per consentirti di leggerle con calma. Per ora, abbiamo visto che le persone seguono la storia senza difficoltà, anche quando se ne vanno in giro a concedersi alle attività secondarie.”

 

Condividi
Articolo precedenteArrivano diverse immagini di Horizon Zero Dawn
Articolo successivoFallout 4 – In arrivo il supporto a PlayStation 4 Pro e le texture HD per PC
Disincantato sognatore, ama la libertà d’azione e l’esplorazione. Onnivoro consumatore, ha affinato il proprio gusto con titoli del calibro di Dishonored e BioShock, odia le etichette e la disinformazione. Approdato recentemente nel mondo della critica videoludica cerca di trasferire in tutto quello che fa un’acuta riflessione sul medium e un pizzico di fantasia, crede fermamente nella “nobilitazione” del videogioco.