Dopo il recente annuncio di Metal Gear: Survive, e il rilascio del primo trailer, da parte di Konami sono tempestivamente giunte le prime critiche da parte dei fan.

Allo scopo di calmare le acque Konami ha deciso di cimentarsi nella spiegazione del trailer mostrato.

Richard Jones, brand manager di Konami, ha infatti riferito, parlando della narrativa dietro il trailer mostrato, in un’intervista con Eurogamer che “Come potete vedere dal trailer, Survive è ambientato dopo gli eventi di Ground Zeros. La Mother Base che è stata costruita durante gli eventi di Peacewalker è stata sabotata dall’interno e quindi distrutta, facendo collassare tutta la struttura in mare. Boss e Miller sono riusciti però a scappare e, dopo l’accaduto, vivranno le avventure che tutti conosciamo narrate in The Phantom Pain. Sfortunatamente non tutto dalla Mother Base viene salvato e, prima che qualsiasi altra cosa possa accadere, appare un inspiegabile whormhole che risucchia ogni singolo oggetto e detrito rimanente”.

Inoltre, Jones si è espresso anche in merito alle meccaniche di gameplay presenti in Metal Gear: Survive dicendo che “I giocatori si ritroveranno in questo paesaggio desertico, ove le strutture saranno visibilmente semi-distrutte e in decadenza. Ma non saranno soli, infatti il titolo sarà caratterizzato da una forte componente co-op, essenziale per riuscire a sopravvivere. Per quanto il trailer faccia presagire ad un titolo prettamente action, ci tengo a precisare che ci saranno anche delle meccaniche stealth, che sappiamo bene essere ciò che rende Metal Gear sè stesso”.

metal gear survive screen gamescom 1

Condividi
Articolo precedenteFallout 4 – Ecco la mappa di Nuka World
Articolo successivoC’è Sonic su uno dei pianeti di No Man’s Sky?
Accanito videogiocatore da quando aveva tre anni, InkWolf ama studiare l'arte che si cela dietro lo sviluppo di un gioco, così come l'applicazione di innovative o peculiari pratiche di game design. InkWolf è profondamente legato a molti generi, giochi e sviluppatori diversi. Il suo sogno è quello di salire sul palco dell'E3 per presentare un suo progetto...un giorno...