Wills Byles, creative director di Until Dawn, durante una breve conferenza ha affermato che all’interno del titolo non ci saranno scelte sbagliate, in quanto sarà il giocatore stesso a decidere come procedere all’interno della storia:

Vogliamo cercare di non essere moralistici. La morale è quella del giocatore, quello che vuoi fare. Che sia salvare la ragazza o la tua vita, sparare a qualcuno… ci sono davvero molte decisioni da prendere, ma sono decisioni tue, non c’è una giusta o sbagliata. Comunque sia, arriverai alla fine del gioco.

Potrai ritrovarti con un personaggio che potrebbe evolversi in modo eroico nel gioco, o rivelarsi un completo idiota. Potrà essere molto, molto fastidioso, dipende dalle scelte che farai e il modo in cui parlerai.

Condividi
Articolo precedenteProject Cars oggi si aggiorna alla versione 2.5 per PC
Articolo successivoFinalmente online la patch 1.07 per The Witcher 3: Wild Hunt
Vice direttore di Gamesquare.it, specializzato in giochi Stealth, Action e Shooting, odia con tutto se stesso i titoli Platform (per sua innata incapacità con questo genere). Si è avvicinato al medium videoludico durante la settima generazione di console, alternando momenti di gaming compulsivo a settimane di completo relax elettromagnetico. Pur avendo un altro lavoro, dedica gran parte del suo tempo libero allo sviluppo di questa piccola realtà online.