Blizzard Entertainment e Facebook annunciano oggi un accordo di partnership che consentirà lo streaming diretto dei titoli legati allo studio, a partire dalla fine di giugno. World of Warcraft, Heroes of the Storm, Hearthstone, Diablo III, StarCraft II e Overwatch saranno visionabili attraverso l’account del social network.

Blizzard sta per incorporare le Live API di Facebook, il che permetterà agli utenti di trasmettere in streaming i propri contenuti di gioco attraverso la funzionalità “Go Live”. Quando questa funzione sarà implementata, per la prima volta i giocatori potranno trasmettere in streaming le sessioni di gioco direttamente sul Diario di Facebook.

Ecco le dichiarazioni di Gio Hunt, vicepresidente esecutivo delle operazioni aziendali di Blizzard Entertainment in merito all’accordo:“I giochi Blizzard rendono al meglio quando si giocano con gli amici, quindi per noi è importante fornire ai giocatori servizi e funzioni che rendano più semplice e divertente condividere le proprie esperienze con gli altri”,“Stiamo lavorando a stretto contatto con Facebook per l’integrazione con Overwatch, ma anche con gli altri giochi Blizzard, e siamo ansiosi di condividere altri dettagli sui nostri piani con il progredire dello sviluppo”.

In seguito all’inizio della collaborazione tra le due aziende, Blizzard ha recentemente organizzato diversi streaming in diretta su Facebook. La prima serie di streaming è incentrata su Heroes of the Dorm, il torneo universitario di Blizzard di Heroes of the Storm. La scorsa settimana, Blizzard ha presentato in diretta streaming il lancio di Overwatch su Facebook.

Anche il social ha risposto attraverso Leo Olebe, direttore delle partnership globali dei giochi di Facebook:“Blizzard è nota per aver pubblicato giochi di altissima qualità, seguiti da una comunità di giocatori molto attiva e appassionata”.”La nostra collaborazione su Overwatch dimostra l’impegno di Facebook nel voler supportare le aziende di maggior spicco nel campo dei videogiochi, e dà modo ai giocatori Blizzard di connettersi e condividere i contenuti più interessanti con i loro amici in tutto il mondo”.