Dopo le numerose dichiarazioni rilasciate ai microfoni di mezzo mondo Todd Howard torna a rassicurare i giocatori. Al Gamelab di Barcellona il game director ha affermato che Fallout 76 non sarà perfetto, ma migliorerà nel tempo grazie alla community.

“Creeremo le nostre cose, abbiamo un tipo ritmo in mente, vediamo se funziona. Conosciamo le nostre priorità. Siamo spaventati. Quanto possiamo fare bene questo lavoro?

Pensiamo ad altri grandi giochi online e anche le persone che ne hanno realizzati molti incontrano sempre problemi. Non siamo ingenui al punto da pensare che verrà perfetto”.

Il team a lavoro su Fallout 76 continuerà periodicamente a rilasciare contenuti sulla base del feedback ricevuto, quella del nuovo capitolo della serie sarà un’esperienza d’affinamento.

“Se tutto funzionerà perfettamente al lancio, e non sarà questo il caso, saremo in grado di realizzare molti contenuti, ma sappiamo le nostre priorità. Per noi è una grossa novità”

“Chiunque abbia detto qualcosa del tipo ‘questo è il futuro e questa parte del gaming è morta’, è sempre stato smentito. Ci piace provare tutto. Per molto tempo abbiamo voluto provare a cimentarci con un gioco multiplayer e abbiamo avuto questa idea. Non dovremmo avere paura. Dovremmo provare”.

Fallout 76