Nelle ultime ore sono numerose le critiche mosse a CD Projekt RED: dalla scelta della visuale in prima persona per il suo Cyberpunk 2077, alla veridicità della demo mostrata all’E3 2018.

Dopo questa ennesima polemica, il co-CEO Marcin Iwiński ha chiarito la situazione, precisando che quanto visto nel trailer e nella demo a porte chiuse fosse basato su una build realmente esistente del gioco.

“Da quanto ho sentito, molte compagnie hanno dei team separati al lavoro sulle demo E3 o roba simile. Noi non agiamo in questo modo. Non so se è meglio o peggio, ma per noi è un traguardo importante. 

È una build reale, non abbiamo falsificato niente. Utilizza lo stesso RED Engine di The Witcher 3: Wild Hunt, anche se il 90% è stato riscritto”.

Inoltre sono state rivelate le specifiche tecniche del PC utilizzato per far girare la demo:

  • CPU: Intel i7-8700K @ 3.70Ghz
  • MB: Asus ROG Strix Z370-I Gaming
  • RAM: G.SKILL Ripjaws V, 2X16GB, 3000Mhz, CL15
  • GPU: NVIDIA GeForce GTX1080Ti
  • SSD: Samsung 960 PRO 512GB M.2 PCIe
  • PSU: Corsair SF600 600W

Cyberpunk 2077