More

    Ecco il calendario del prossimo E3 2018

    L’Electronic Entertainment Expo (meglio conosciuto come E3) sta per arrivare. Dal 12 al 15 Giugno sarà possibile (per i pochi eletti) visitare la fiera di Los Angeles. Tuttavia, come da tradizione, i giorni che precedono l’apertura saranno dedicati alle conferenze delle maggiori case di sviluppo al mondo, che ci presenteranno le novità nel settore videoludico.

    Si partirà da Sabato 9 Giugno alle ore 20:00 con la conferenza di Electronic Arts, che terrà un media broadcast dove verranno svelati maggiori dettagli su titoli come l’attesissimo Battlefield V, Fifa 19Madden NFL 19 ed Anthem. Inoltre, stando a varie voci di corridoio, potremmo vedere un piccolo spazio dedicato a Plants Vs Zombies: Garden Warfare 3.

    Domenica 10 Giugno dalle ore 22:00 toccherà a Microsoft darsi da fare. Dopo l’ultima conferenza incentrata principalmente sulle potenzialità di Xbox One X, quest’anno la compagnia di Bill Gates si concentrerà ancora di più sul parco titoli tra cui anche Forza Horizon 4. Tuttavia, non è esclusa la presenza di titoli di terze parti “Powered by Xbox”  tra cui Anthem, Shadow of the Tomb Raider e Cyberpunk 2077.

    Lunedì 11 Giugno alle 3:30 ci sarà la solita conferenza notturna di Bethesda dove è quasi certa (stando alle parole di Pete Hines) la presenza di un sequel di Doom (2016) e sopratutto di ulteriori dettagli su Prey. Ancora nessuna conferma per The Elder Scrolls VI. Alle ore 22:00 invece, toccherà ad Ubisoft che per ora ha confermato come unica IP presente Tom Clancy’s The Division 2 Sicuramente con il passare del tempo verranno annunciati ulteriori progetti, senza dimenticare rumor che prevedono un nuovo capitolo della serie Splinter Cell e Watch Dogs, per non parlare di Skull & Bones e Beyond Good and Evil 2.

    Confermato infine, l’appuntamento con Geoff Keighley e il suo E3 Coliseum con una line-up di interviste e annunci che verranno resi noti con il passare del tempo.

    AGGIORNAMENTI 27 APRILE 2018:

    Nintendo ha da poco annunciato che il suo consueto Direct verrà trasmesso il 12 Giugno alle 18:00. Subito dopo si apriranno le porte della Nintendo Treehouse dove durante i successivi 3 giorni, verranno mostrati gameplay live degli ultimi giochi in arrivo. Ovviamente il protagonista più atteso è sicuramente Super Smash Bros. per Nintendo Switch e l’E3 sarà sicuramente l’occasione perfetta per scoprire se si tratta effettivamente di un nuovo capitolo del brand o di una versione Deluxe del capitolo uscito su Wii U.

    Ulteriori informazioni verranno aggiunte non appena verranno resi noti ulteriori aggiornamenti dal fronte Sony, PC Gamer ed Ubisoft.

    Articoli recenti

    Il viaggio di Gamesquare.it è giunto al termine

    Gamesquare.it è arrivato alla fine del suo viaggio, è stata una bellissima esperienza, ma per varie motivazioni ci vediamo costretti a chiudere.

    Recensione Shining Resonance Refrain

    Shining Resonance Refrain ci mette alla guida di Yuma, ragazzo dentro il quale risiede lo spirito di un dragone, con il quale ci avventureremo in una storia piena di lacrime e sorrisi.

    Recensione Moonlighter – Il prezzo è giusto

    La nostra recensione di Moonlighter, rivoluzionario action RPG di Digital Sun e 11 bit Studios che ci metterà nei panni di uno strano avventuriero.

    I migliori 10 jRPG retrò

    Siete curiosi di vedere com'erano i jRPG fino a pochi anni fa? Con questa top 10 potrete rivivere gli anni d'oro del genere!

    Recensione The Spectrum Retreat

    La nostra recensione di The Spectrum Retreat, clasutrofobico puzzle game partorito dalla giovane e promettente mente di Dan Smith

    Dettagli sulla settima stagione di For Honor

    Sarà a breve disponibile la settima stagione di For Honor, ricca di novità e miglioramenti vari.
    Piermatteo Bruno
    Piermatteo Bruno
    Cresciuto a pane e Tekken 2, ora studia Game Design per poter esprimere la propria voglia di mettersi alla prova nell'industria che segue da 15 anni. Il suo sogno è lavorare per Lead Designer per le migliori software house nel mondo e portare a casa la pagnotta. Quindi sì, il lavoro di redattore è un ottimo inizio.