More

    E3 2015 – Le Nostre Impressioni: Horizon: Zero Dawn

    Inaspettatamente nella conferenza Sony dell’E3 2015, dopo l’insperato annuncio di The Last Guardian, è stato annunciato Horizon: Zero Dawn, una nuova proprietà intellettuale di Guerrilla Games con ambientazione post apocalittica, dove l’umanità è regressa all’età primitiva a causa di eventi ancora sconosciuti. Diciamo inaspettato perché Guerrilla Games si è sempre occupata di shooter in prima o terza persona, mentre questa nuova IP sembra essere un action-adventure open world. Queste sono le nostre impressioni a seguito del trailer e del video gameplay mostrato durante la conferenza.

    Horizon Zero Dawn

    Ci è piaciuto

    Ambientazione straordinaria, uno dei punti di forza di questo titolo è l’ambientazione, che su un primo momento è sembrata essere di stampo fantasy per poi rivelarsi essere un atmosfera post apocalittica del tutto inusuale, in cui saranno presenti vaste città diroccate in cui la natura ha ripreso il sopravvento, ampie zone ricche di vegetazione e villaggi primitivi dove gli uomini si sono raccolti a formare delle tribù, almeno questo è quanto mostrato nei trailer e negli artwork.

    Ottimi presupposti per una trama straordinaria, la civiltà è regredita fino a tornare quasi all’età primitiva, con i pittogrammi e i villaggi suddivisi in tribù, a causa di un evento ancora sconosciuto: il vecchio popolo che costruì le metropoli non ha lasciato alcuna spiegazione di quanto accaduto. Le natura è diventata estremamente ostile, con enormi robot che richiamano vagamente gli animali che popolavano il pianeta all’epoca.

    Assenza di quick time event e scene scriptate, da quanto è stato fatto vedere nei filmati mostrati durante la conferenza E3, il titolo non presenta alcuna traccia di scene scriptate e quick time event nel gameplay. Questo è senz’altro è un punto a favore di questo nuovo franchise di Guerrilla Games, sperando che continuino a seguire questa tendenza per tutta la durata dello sviluppo. In generale il combat system ci ha convinto molto, specialmente la bossfight che si è rivelata essere dinamica e ricca di strategie diversificate.

    Ottime le animazioni e i modelli, anche i nostri occhi hanno gradito, il comparto grafico è capace di offrire delle animazioni variegate e dei modelli davvero ben realizzati. Anche il doppiaggio sembra proporre una buona diversificazione, proponendo anche esclamazioni e dialoghi contestualizzati agli eventi in corso.

    Horizon Zero Dawn

    Non ci è piaciuto

    Ne vorremmo vedere di più, l’unica cosa “negativa” è la scarsità di informazioni approfondite che abbiamo su questo titolo. Ci piacerebbe vedere ulteriori video e ricevere notizie più dettagliate, soprattutto sull’ambientazione e la civiltà che abita questo mondo. Non possiamo che attendere con ansia nuove notizie ed augurare buon lavoro ai ragazzi di Guerrilla Games.

    Articoli recenti

    Il viaggio di Gamesquare.it è giunto al termine

    Gamesquare.it è arrivato alla fine del suo viaggio, è stata una bellissima esperienza, ma per varie motivazioni ci vediamo costretti a chiudere.

    Recensione Shining Resonance Refrain

    Shining Resonance Refrain ci mette alla guida di Yuma, ragazzo dentro il quale risiede lo spirito di un dragone, con il quale ci avventureremo in una storia piena di lacrime e sorrisi.

    Recensione Moonlighter – Il prezzo è giusto

    La nostra recensione di Moonlighter, rivoluzionario action RPG di Digital Sun e 11 bit Studios che ci metterà nei panni di uno strano avventuriero.

    I migliori 10 jRPG retrò

    Siete curiosi di vedere com'erano i jRPG fino a pochi anni fa? Con questa top 10 potrete rivivere gli anni d'oro del genere!

    Recensione The Spectrum Retreat

    La nostra recensione di The Spectrum Retreat, clasutrofobico puzzle game partorito dalla giovane e promettente mente di Dan Smith

    Dettagli sulla settima stagione di For Honor

    Sarà a breve disponibile la settima stagione di For Honor, ricca di novità e miglioramenti vari.
    Alessandro Finizio
    Alessandro Finizio
    Nato nel '92 e cresciuto a forza di FPS e GDR, oggi è un PCista convinto esperto di Sparatutto, Platform, MMO e RPG. Appassionato tanto ai videogiochi quanto all'informatica, Kley gestisce ogni aspetto tecnico di Gamesquare.it e scrive articoli sull'universo videoludico. Il gioco che ha amato di più è Lineage 2, ma oggi sbava al solo vedere StarCraft 2 e Ori and the Blind Forest!