More

    DICE conferma: niente loot box in Battlefield V

    Ieri sera c’è stato il reveal ufficiale di Battlefield V, dopo le numerose novità di questo nuovo capitolo, DICE precisa che non saranno presenti loot box nel titolo.

    Gli utenti possono quindi stare tranquilli, il nuovo FPS sarà infatti privo delle fastidiose loot box, non disponibili nel gioco né al lancio, né in futuro.

    La conferma di questo arriva da DICE, che ai microfoni di Polygon ha confermato che le loot box non sono state prese in considerazione. Anche Electronic Arts ha affermato che gli oggetti per la personalizzazione dei personaggi non saranno acquistabili mediante soldi veri.

    Ricordiamo che Battlefield V sarà pubblicato il 19 ottobre 2018 su PlayStation 4, Xbox One e PC.

    Articoli recenti

    Il viaggio di Gamesquare.it è giunto al termine

    Gamesquare.it è arrivato alla fine del suo viaggio, è stata una bellissima esperienza, ma per varie motivazioni ci vediamo costretti a chiudere.

    Recensione Shining Resonance Refrain

    Shining Resonance Refrain ci mette alla guida di Yuma, ragazzo dentro il quale risiede lo spirito di un dragone, con il quale ci avventureremo in una storia piena di lacrime e sorrisi.

    Recensione Moonlighter – Il prezzo è giusto

    La nostra recensione di Moonlighter, rivoluzionario action RPG di Digital Sun e 11 bit Studios che ci metterà nei panni di uno strano avventuriero.

    I migliori 10 jRPG retrò

    Siete curiosi di vedere com'erano i jRPG fino a pochi anni fa? Con questa top 10 potrete rivivere gli anni d'oro del genere!

    Recensione The Spectrum Retreat

    La nostra recensione di The Spectrum Retreat, clasutrofobico puzzle game partorito dalla giovane e promettente mente di Dan Smith

    Dettagli sulla settima stagione di For Honor

    Sarà a breve disponibile la settima stagione di For Honor, ricca di novità e miglioramenti vari.
    Gaetano Speranza
    Gaetano Speranza
    Vice direttore di Gamesquare.it, specializzato in giochi Stealth, Action e Shooting, odia con tutto se stesso i titoli Platform (per sua innata incapacità con questo genere). Si è avvicinato al medium videoludico durante la settima generazione di console, alternando momenti di gaming compulsivo a settimane di completo relax elettromagnetico. Pur avendo un altro lavoro, dedica gran parte del suo tempo libero allo sviluppo di questa piccola realtà online.