gcom2014 conferenza EA

Parte 1 a cura di GabrielKennedy47

In mattinata si è svolta la conferenza EA, chiamata ad offrire uno spettacolo migliore rispetto al precedente show svolto all’E3, ecco a voi il recap completo:

Piccola comunicazione di servizio, per via di problemi tecnici nostri e di Colonia, non siamo riusciti a commentare live l’intera conferenza, ma l’abbiamo seguita per voi e nell’articolo troverete tutte le info sui giochi in arrivo

Team Fantasy

Ad aprire la conferenza è stato Dragon Age: Inquisition , è stata mostrata una lunga sessione di gameplay.
Il gioco sembra essere tornato a ritmi più strategici, dove i comandi impartiti al proprio team di eroi può realmente segnare la differenza tra la vittoria e la sconfitta, sono stati mostrati inoltre l’albero delle abilità e la possibilità di poter creare armi uniche.

Ecco il video del giocato che è stato mostrato alla conferenza:

Dragon Age: Inquistion uscira il 20 novembre ,

Robottoni alla riscossa

Breve intervento del team di Titanfall per annunciare l’arrivo del terzo e forse ultimo DLC.
Si chiamerà IMC Rising e conterrà tre nuove mappe.

Pattinare sul ghiaccio

Breve intervento per presentare il nuovo NHL 15 il nuovo capitolo del celebre gioco dedicato all’hockey su ghiaccio.
Il gioco è atteso in Europa il 12 settembre mentre dal 26 agosto sarà disponibile la demo.

Vita Videoludicamente Vissuta

E’ stato poi il momento del gioco che in molti aspettano, sono stati mostrati molti contenuti di The Sims 4 , innumerevoli le possibilità di editing: dalle caratteristiche fisiche dei personaggi ai particolari delle abitazioni dei Sim.
Già disponibile la demo Crea un Sim che permette di creare tutti i personaggi che si desiderano, condividerli sui social, e scaricarli in seguito da Origin nel gioco completo quando sarà disponibile.

Giuoco Calcio

Non poteva ovviamente mancare FIFA 15 alla conferenza EA.
La prima novità di cui lo studio ha parlato è stata FIFA World un applicazione free-to-play esclusiva per PC, che arriverà nella sua versione finale dopo l’open beta lanciata nel maggio di quest’anno.

Si è passato poi alla descrizione dell’atteso titolo calcistico, che arriverà nei negozi europei il 25 settembre , grande enfasi è stata data alla nuova realizzazione dei portieri, che hanno subito una nuova programma dell’IA, in modo da ottenere parate più realistiche e reattive.
Sono state inoltre introdotte nuove funzionalità alla modalità FUT, dove potremmo intraprendere stagioni amichevoli con i nostri amici, oltre alla aggiunta dei pacchetti Leggende, disponibili in esclusiva per gli utenti Xbox One.
Ribadite ulteriormente le licenze complete della Serie A TIM, della Süper Lig turca e della Premier League, è stata aggiunta anche la Goal Line Tecnology che abbiamo visto durante i Mondiali di calcio in Brasile.

Parte 2 a cura di Libertador

Star Wars: The Old Repubblic

Dopo il calcio, è il turno dello spazio siderale. Star Wars: The Old Repubblic è protagonista sul palco della conferenza EA con l’annuncio di un nuovo DLC: Galactic Strongholds. Permetterà ai giocatori di costruirsi la propria fortezza, arredandola come un vero signore dei sith o come un cacciatore di taglie senza scrupoli. Sarà inoltre possibile conquistare interi pianeti insieme ad alcuni amici, all’interno di gilde. Il gioco è un MMORPG Free to Play.

Dawngate

Una fugace comparsa sul palco per Dawngate. Il MOBA è da ora in Beta, vi basta andare sul sito ufficiale http://www.dawngate.com.

Shadow Realms

È il momento della nuova ip in sviluppo presso BioWare Austin, era stato “annunciato” con dei teaser prima della gamescom che facevano intendere tutt’altro titolo. Il nome del gioco era già stato leakato, si chiamerà Shadow Realms e sarà un Action RPG online con uscita episodica. Molto particolare la scelta di creare un multiplayer sia cooperativo che competitivo (come abbiamo visto in Evolve) 4vs1. Un giocatore interpreterà il lord delle tenebre, che invierà forze corrotte contro quattro eroi dalla parte della luce. Molto simile per certi versi anche a Fable Legends, che oppone bene e male guidati entrambi dai giocatori.
Come da tradizione BioWare il gioco sarà fortemente guidato dallo storytelling, non sottomettendo nulla in favore di accessibilità e giocabilità. Dal prossimo mese si potrà partecipare all’alpha, mentre il gioco è atteso per il prossimo anno.

Battlefield Hardline

Dopo l’annuncio di BioWare, Battlefield Hardline sale sul palco e lo fa suo. Viene mostrato un trailer del singleplayer che si concentra sulla storia, mostrando come siano curati i personaggi e le situazioni. Siamo Nick Mendoza, un poliziotto alle prese con un boss di una gang, una donna ha appena tradito noi e il nostro amico e veniamo sbattuti in un carcere. Neanche fosse Houdini il nostro amichetto scassina la serratura. Qui incontriamo una fase stealth, che mette a fuoco le diversità di approcci che sarà possibile avere in Battlefield Hardline. Dopo aver ucciso una guardia, prendiamo una pistola e in seguito uno shotgun. La fase action che ne consegue dimostra la distruttibilità degli elementi dello scenario, con il personaggio che spara apposta sulle coperture per distruggerlo. Il colpo d’occhio dato dal Frostbite 3 è veramente ottimo, lo si nota soprattutto all’aperto, con un campo visivo che ci mostra una distanza d’orizzonte impressionante. Nick ora usa lo scanner per segnare sull’interfaccia i diversi nemici e punti chiave dell’ambientazione, identificando anche un bersaglio. Dopo aver ammanettato due brutti ceffi e fatto uso di un teaser per stordire i nemici silenziosamente, Mendoza si fa beccare come un pivello dando inizio ad un’altra fase shooting che mostra una specie di rampino in grado di farci salire su alcuni elementi dell’ambiente e di creare vere e proprie “carrucole” per spostarci.

Le impressioni di Gamesquare

GabrielKennedy47

Voto conferenza: 6 – EA non riesce a sorprendere, la conferenza Gamescom è stata gestita meglio rispetto all’E3, ma hanno allungato troppo i tempi, probabilmente per il poco materiale portato a Colonia

Top: FIFA 15 ha le carte in regola per prolungare la propria predominanza sui diretti avversari, la nuova IA dei portieri sembra ottima e non vedo l’ora di provarlo pad alla mano.

Flop: Battlefield Hardline non mi ha provocato nessuna emozione, il lungo video dedicato alla campagna non sembra portare nessuna novità al genere, è sempre presto per dare un giudizio completo, ma non mi ha suscitato nessun tipo di Hype.

La bomba: Shadows Realms è comunque una nuova IP, e le nuove IP sono sempre ben accette, ma non sembra un prodotto innovativo, staremo a vedere come lavorerà Bioware

Libertador

Voto conferenza: 6,5 – Una conferenza molto fiacca e con pochi titoli. Hanno mostrato cose interessanti, ma quando dovevano sorprendere, soprattutto con Shadow Realms, non l’hanno fatto, rimanendo sempre sulla medesima linea d’onda. Sono mancati i colpi di genio di Sony e la prepotenza di Microsoft, purtroppo, però, ci hanno bombardato di problemi tecnici.

Top: tutto molto nella media, ma il titolo che più mi ha colpito è stato Dragon Age: inquisition. Il gameplay misto tra sequenze più action e altre più vicine ad Origins è un buon connubio, aggiungiamoci poi quest a volontà, dialoghi e personalizzazione e avrete un’idea chiara di che gioco sia Dragon Age: Inquisition.

Flop: Shadow Realms. Tutto mi aspettavo tranne un titolo di quel genere, quando hanno detto che sarebbe stato solo multiplayer mi sono rattristito immediatamente. Una vera delusione, che poi sia qualitativamente buono non c’è dubbio, ma il mio giudizio sul titolo resta.

La bomba: ancora Shadow Realms, ma in negativo. Non avrei mai pensato ad un titolo di quel tipo, ma piuttosto ad un titolo affine ai survival horror. Una fitta al cuore.

Condividi
Articolo precedenteConferenza Sony GamesCom 2014 Highlights
Articolo successivoRecensione Risen 3: Titan Lords
Scrive della sua passione da quando aveva quattordici anni, dapprima su forum sperduti nella rete, e poi in realtà più note ed affermate. Adora i giochi di ruolo, gli strategici e gli immersive sim. Si lascia conquistare anche dalla scena indipendente.