Durante una intervista con AusGamers, il design director di Call of Duty: Infinite Warfare, Jacob Minkoff, ha spiegato che il nuovo capitolo della saga farà uso dello stesso motore grafico di sempre (IW Engine), offrendo però dei miglioramenti visivi.
Negli ultimi tre anni abbiamo costantemente migliorato la nostra tecnologia, potenziando l’engine per le animazioni, la fisica, l’intelligenza artificiale, il comportamento degli NPC e altro. Stiamo introducendo molte cose completamente nuove per la serie, come il passaggio da un livello all’altro senza caricamenti, ad esempio, che ci permette di andare dal ground combat allo spazio, per finire dentro un hub, il tutto nell’ottica di un’esperienza continua. Per abbracciare tale visione dovevamo per forza di cose ridisegnare la notra tecnologia. Stiamo anche utilizzando un rendering a base fisica, il che si traduce in un sistema di illuminazione e di shading più dettagliato. Tutte le superfici presenti nel gioco, dal corridoio di una nave da guerra alle rughe sulla nuca di un personaggio, vengono rese ora in maniera più realistica e naturale che mai. Abbiamo anche creato un nuovo set per le performance capture, e la nostra tecnologia è in grado di trasporre le interpretazioni degli attori in modo fantastico. Non vediamo l’ora che i fan possano provare il gioco.

Call of Duty Infinite Warfare 2