Dopo la conferenza EA e quella Microsoft è stata Bethesda a salire sul palco dell’Hollywood Palladium. Un appuntamento atteso da molti, e che non ha risparmiato colpi: andiamo quindi a vedere di cosa si è parlato più nel dettaglio.

Rage 2

Annunciato il mese scorso, l’FPS post-apocalittico sviluppato da id Software in collaborazione con Avalanche Studios è stato il titolo d’apertura di questa conferenza. Dopo aver riproposto il reveal trailer Bethesda ha quindi mostrato un gameplay trailer, dove vediamo Walker, il protagonista, recuperare una scorta di Nanotriti (una delle risorse del mondo di Rage), per poi farsi strada tra decine di mutanti, finendo il tutto con l’arrivo di quello che sembrava un mini-boss. Il trailer svolge un ottimo lavoro nel mostrare il vasto arsenale di armi e abilità che potremo utilizzare per difenderci nello spietato mondo post-apocalittico creato da id Software. Il gioco uscirà nel 2019 per PS4, Xbox One e PC.

The Elder Scrolls

Dopo Rage 2, l’attenzione si è spostata sulla serie fantasy The Elder Scrolls. Si è parlato prima dell’arrivo su PS4, Xbox One, e Nintendo Switch di Legends, il gioco di carte ispirato alla saga, insieme ad una serie di nuovi contenuti aggiuntivi e modalità di gioco, per poi passare alla nuova espansione di The Elder Scrolls Online: Summerset, disponibile già da ora.

DOOM Eternal e Quake Champions

L’annuncio di DOOM Eternal, seguito dell’apprezzato reboot del 2016, è stato come un fulmine a ciel sereno. Il titolo è stato presentato con un teaser di pochi secondi, dal quale si intuisce che sarà ambientato sulla Terra. Bethesda ha confermato che rivelerà più informazioni durante il Quakecon di Agosto. Parlando proprio di Quake Champions, è stato mostrato un video di qualche secondo che introduce i nuovi campioni.

Prey Mooncrash

Erano in molti a pensare che fosse in arrivo un DLC per Prey, quindi l’annuncio di Mooncrash non è stata una grande sorpresa. Tuttavia la presentazione è stata molto apprezzata, così come la notizia che Mooncrash è già disponibile, insieme ad una modalità Survival e il New Game Plus per il gioco base.

Wolfenstein: Youngblood

Altro annuncio a sorpresa della serata, questo nuovo capitolo della serie si svolge 19 anni dopo The New Colossus, e vede come protagoniste le due figlie gemelle di B.J. Blazkowicz, impegnate a cercare il padre scomparso in una Parigi presidiata dai nazisti. Il DLC, che presenterà una modalità co-op, dovrebbe arrivare sul mercato nel 2019

Fallout 76

La parte più corposa della conferenza è stata riservata a quello che era praticamente il protagonista della serata: l’ultimo, atteso capitolo della serie di Fallout. Todd Howard ha confermato che il titolo sarà ambientato nel West Virginia, e che rappresenterà un prequel di tutta la serie. Il gioco sarà quattro volte più grande dell’ultimo capitolo, e, per la prima volta nella storia di Fallout, giocabile in co-op online. Sarà possibile collaborare con gli amici, scontrarsi con giocatori di tutto il mondo o affrontare l’avventura in solitaria, a seconda delle proprie preferenze. Il sistema di crafting di Fallout 4 farà ritorno, permettendoci di costruire il nostro insediamento insieme ai nostri alleati, per poi difenderlo da eventuali giocatori ostili. La data di uscita di Fallout 76 è il 14 Novembre 2018.

The Elder Scrolls: Blades

Dopo Fallout 76, Todd Howard ha stupito tutti con l’annuncio di The Elder Scrolls: Blades, titolo Free-to-Play pensato principalmente per dispositivi mobile, ma in uscita anche per Console e PC. Blades si propone come un vero GDR, non limitato dalle potenzialità degli hardware di destinazione, e presenta due modalità: Dungeon Infinito e Town. Nel primo caso esploreremo una serie infinita di dungeon procedurali, per vedere fin dove possiamo spingerci, mentre nel secondo dovremo ricostruire e gestire la nostra città natale. Blades è previsto per l’autunno di quest’anno.

Starfield e TES 6

Per chiudere la conferenza, Todd ha parlato del futuro del gaming e di Bethesda, mostrando prima un brevissimo teaser e il logo di Starfield, l’IP Sci-Fi dell’azienda, per poi stupire gli spettatori con l’annuncio di The Elder Scroll 6, affermando tuttavia che sono entrambi titoli che arriveranno molto più avanti.

Questo era tutto per la conferenza Bethesda, uno show ricco di sorprese e di annunci graditi. Restate con noi per rimanere aggiornati su tutte le novità dell’E3 2018.