Dopo tutte le informazioni svelate nel corso dell’E3 2018, concluso da poco meno di un mese, Anthem torna a far parlare di sé, con notizie che faranno certamente piacere agli italiani: come annunciato da Mark Darrah, producer del titolo, su Twitter, il gioco sarà non solo sottotitolato in italiano, ma anche completamente doppiato nella nostra lingua.

La decisione potrebbe essere arrivata proprio dopo le critiche ricevute da Electronic Arts e BioWare con la scelta di non includere il doppiaggio italiano in Mass Effect: Andromeda, uscito poco più di un anno fa su PS4, Xbox One e PC, che portò anche a una petizione su Change.org e la raccolta di oltre 6000 firme da parte dei fan della serie.

Sempre tramite Twitter, però, Mark Darrah ha rilasciato tante novità su Anthem, che vi elenchiamo direttamente qui di seguito:

  • Doppiaggio in italiano, inglese, francese, tedesco e spagnolo. Sottotitoli anche per: polacco, russo, portoghese brasiliano, giapponese, cinese tradizionale, cinese semplificato e coreano.
  • Nel gioco è presente un level cap che cambierà nel tempo. BioWare rivelerà dei dettagli più chiari in futuro.
  • Non completando le Stronghold (modalità che sembrano una sorta di raid) non si otterrà loot di altissimo livello ma solo quello raccolto fino al momento della morte. Questa è la penalità per il fallimento.
  • Il New Game Plus viene definito non rilevante per lo stile del gioco ma si può effettivamente fare.
  • Tutti i Javelin hanno una sorta di meccanismo difensivo per limitare i danni subiti. Il Colosso ha uno scudo.
  • BioWare ha imparato molto dal ciclo di produzione di Mass Effect Andromeda.
  • Gli oggetti più rari non vanno direttamente raccolti ma compariranno alla base.
  • Inizialmente l’unico Javelin a disposizione sarà il Ranger che è un po’ la versione più equilibrata disponibile all’interno del gioco.
  • Per ora non ci sarebbero particolari piani per il lancio di una demo.