Vediamo insieme il trailer d’annuncio della versione Nintendo Switch di Rocket League, l’annuncio del titolo arrivato durante il Nintendo Spotlight è stato accompagnato anche da un comunicato ufficiale:

Lo sviluppatore e produttore indipendente, Psyonix, ha annunciato oggi che il suo celebre gioco d’azione sportivo, Rocket League, arriverà su Nintendo Switch™ per la fine dell’anno.

Svelato durante il Nintendo Spotlight dell’E3 2017, Rocket League per Nintendo Switch includerà le stesse caratteristiche, gli aggiornamenti e i contenuti che milioni di giocatori in tutto il mondo hanno potuto scoprire e adorare sulle altre piattaforme, oltre a diversi contenuti esclusivi, che saranno disponibili solo per i possessori di Nintendo Switch, tra cui Battle-car e oggetti per la personalizzazione, come i cappelli di Mario e Luigi per decorare l’auto. Nel corso dell’anno, saranno svelati altri dettagli sui contenuti esclusivi.

Rocket League supporterà le diverse modalità di gioco di Nintendo Switch, tra cui la modalità TV, la modalità da tavolo e la modalità portatile, sia in multiplayer online che locale, da 1 a 8 giocatori. Sarà inoltre lanciato con il supporto Cross-Network, che consentirà ai giocatori di sfidare avversari sulle altre piattaforme. Ulteriori dettagli sulla versione per Nintendo Switch saranno annunciati nei prossimi mesi.

Rocket League combina un’esperienza di gioco ibrida tra un titolo di guida e una frenetica versione arcade del calcio, offrendo un gameplay competitivo basato sulla fisica. Il gioco celebrerà il suo secondo anniversario questo luglio. Con una comunità di oltre 32 milioni di giocatori, Rocket League è disponibile attualmente per Xbox One, PlayStation®4 e Windows PC, Mac e SteamOS tramite Steam, con la versione per Nintendo Switch che arriverà per la fine del 2017.

Condividi
Articolo precedenteAnnunciato Metroid Prime 4 per Nintendo Switch
Articolo successivoGame Freak sta lavorando ad un gioco di Pokémon per Nintendo Switch
Disincantato sognatore, ama la libertà d’azione e l’esplorazione. Onnivoro consumatore, ha affinato il proprio gusto con titoli del calibro di Dishonored e BioShock, odia le etichette e la disinformazione. Approdato recentemente nel mondo della critica videoludica cerca di trasferire in tutto quello che fa un’acuta riflessione sul medium e un pizzico di fantasia, crede fermamente nella “nobilitazione” del videogioco.