[Aggiornata] Windows 10 è arrivato, cosa c’è da sapere e come forzare l’aggiornamento

Ebbene sì, Windows 10 è ufficialmente giunto al momento della release, ma prima di pensare all’aggiornamento, il vostro computer è compatibile con Windows 10? Se state già utilizzando Windows 8 o 8.1 molto probabilmente non avrete problemi, ma in ogni caso è meglio assicurarsi di rispettare i requisiti minimi seguenti: processore da almeno 1 GHz, 1 GB di RAM per la versione a 32 bit e 2 GB per quella a 64 bit, 16/20 GB di spazio sull’hard disk, una scheda video DirectX 9 o successiva e uno schermo in grado di supportare contenuti a 1024×600 pixel e infine una connessione internet.

Ecco cosa c’è da sapere sull’aggiornamento e l’installazione di Windows 10.

Come già detto nelle precedenti notizie, l’aggiornamento a Windows 10 è completamente gratuito per un anno per tutti coloro che possiedono Windows 7 e Windows 8/8.1 originali. Allo scadere dell’anno, anche per chi possiede uno dei sistemi operativi appena elencati, non sarà più possibile aggiornare la key a Windows 10.
Microsoft ha organizzato già tutto, i primi a ricevere l’aggiornamento a Windows saranno coloro che hanno effettuato il preordine e tutte le persone che hanno partecipato al programma Insiders, in seguito toccherà agli altri che hanno semplicemente prenotato l’aggiornamento, anche se non è sicuro che riusciate a riceverlo entro oggi. Tutto ciò vale esclusivamente per chi ha una versione OEM/Retail del sistema operativo Microsoft, mentre gli utenti aziendali e del settore didattico, a cui spettano le versioni Enterprise ed Educational, dovranno attendere  il primo agosto; per quest’ultimi, inoltre, l’aggiornamento non sarà gratuito.

Chiunque disponga già di una key originale per l’attivazione diretta di Windows 10, può scaricare direttamente la ISO distribuita da Microsoft e seguire le istruzioni riportate sul loro sito. Questo procedimento non vale per chi invece deve effettuare prima l’aggiornamento da Windows 7 o 8/8.1, in quanto è necessario aggiornare per abilitare e convertire la key a Windows 10: una volta effettuato l’aggiornamento sarà possibile installare direttamente Windows 10 tramite la ISO scaricabile dal sito sopra linkato.

Se invece non volete attendere l’arrivo dell’aggiornamento, potete tentare questo sistema per forzare l’aggiornamento a Windows 10:

  • Andate nella cartella C:\Windows\SoftwareDistribution\Download e cancellare l’intero contenuto
  • Aprite Windows Update
  • Aprite il prompt dei comandi (cmd.exe) come amministratore e digitate il comando, senza premere invio, “wuauclt.exe /updatenow
  • Tornate sulla finestra di Windows Update e cliccate “Controlla Aggiornamenti”
  • Mentre Windows Update sta verificando la presenza di aggiornamenti, tornate al prompt dei comandi e premete invio per inviare il comando
  • A questo punto Windows Update dovrebbe avvisare l’utente che sta effettuando l’aggiornamento di Windows 10.

Altrimenti esiste un altro sistema, ancora più semplice, per poter effettuare l’aggiornamento a Windows 10, nel caso non vi si presenti in Windows Update:

Aggiornamento a Windows 10

  • Scaricare da questo indirizzo il mediacreationtool con la versione di Windows desiderata (32 o 64 bit)
  • Avviare il tool come amministratore e selezionare “Aggiorna il PC ora”
  • Seguite le istruzioni e riuscirete ad aggiornare a Windows 10 il vostro sistema operativo