Valve ha deciso di finanziare gli sviluppatori indipendenti che vogliono cimentarsi con la realizzazione di giochi in realtà virtuale, al fine di evitare che stringano contratti di esclusiva per Oculus e/o Vive.

La scelta probabilmente nasce dalla volontà di avere un anticipo di ricavi, da parte di Steam, nei confronti dei team che aderiranno all’offerta, e che potranno così contare su di un budget che gli consenta di rimanere indipendenti e resistere alla tentazione di firmare contratti di esclusiva.

Vive Pre HTC e Valve