CI Games ha pubblicato un filmato che ci mostra nei dettagli le meccaniche di gioco in Sniper: Ghost Warrior 3. Inseriamo anche il comunicato ufficiale che descrive le tecniche di base:

Nella campagna principale di Sniper Ghost Warrior 3, il giocatore veste i panni di Jonathan North, un Marine americano mandato nella Repubblica della Georgia per compiere una missione di altissimo livello per il Joint Special Operations Command (JSOC). Ma, la sua missione personale è quella di trovare suo fratello che è stato rapito.

Sul suo cammino dovrà scontrarsi con i nemici separatisti che stanno destabilizzando il paese. Jon, per compiere la sua missione, scoprire la sorte di suo fratello e abbattere eventuali avversari che cercano di fermarlo, dovrà utilizzare le seguenti tattiche da cecchino:

Calibrazione del mirino
Controlla la distanza dell’obiettivo e posiziona il mirino di conseguenza per calibrare la discesa del proiettile. Controlla l’indicatore del vento e le sue influenze per capire se il proiettile tenderà più a sinistra o a destra. Quando tutto è impostato, espira e spara.

Posizionamento
Trai vantaggio dall’ambiente circostante per massimizzare l’efficacia di Jon in un’area. Scruta la location per ridurre l’oscillazione dell’arma mentre stai puntando. Accovacciati e sdraiati per renderti meno visibile. I proiettili da cecchino sono forti e possono penetrare bersagli multipli, se allineati in modo corretto, e, i proiettili speciali da cecchino possono anche sfondare muri e altri grandi ostacoli.

Il Drone
Il Drone è fondamentale per pianificare la vostra missione prima di infiltrarvi in un territorio. Il drone è in grado di individuare e marcare gli avversari, oggetti di sabotaggio e dispositivi nemici. Una semplice ricognizione della zona può esporre i punti deboli nell’ accampamento avversario permettendo a Jon di eliminare i suoi nemici con una precisione micidiale.