La closed beta di Tom Clancy’s Ghost Recon Wildlands è terminata da poco, ma oltre ai messaggi di apprezzamento verso il titolo di Ubisoft, arrivano anche trenta critiche dai fan più affezionati della serie.

In molti infatti si lamentano per aver visto missioni poco inerenti con la serie Ghost Recon, mentre altri hanno notato un’ambientazione scarna con una mappa open world poco dettagliata.

Ubisoft oggi risponde su Reddit tramite la voce di Keeba, un componente del team di sviluppo che lavora su Wildlands, affermando:

“la beta non è il prodotto finito, stiamo lavorando duramente per avere dei miglioramenti prima del lancio.”
“se la cosa vi fa sentire meglio, posso assicurare che ci sono state ottimizzazioni e cambiamenti basati sulle opinioni dei giocatori raccolte nei test precedenti. Giro tutti i feedback che trovo da diverse fonti al team di sviluppo, in modo che possano fare tutti gli aggiustamenti che possono basandosi su quei commenti.”