Ubisoft ha presentato durante la GDC 2016 un nuovo titolo per la realtà virtuale, intitolato Werewolves Within.

Il gioco è definito come “di deduzione sociale” e sarà un misto tra gioco da tavolo, gioco di società e realtà virtuale. Werewolves Within sarà disponibile per le principali piattaforme VR nel corso dell’autunno 2016.

Di seguito la descrizione ufficiale da parte di Ubisoft:

Sviluppato da Red Storm Entertainment, uno studio di Ubisoft, in collaborazione con Ubisoft Barcellona, Werewolves Within porta i giocatori nel villaggio medievale di Gallowston, dove dovranno svelare l’identità dei lupi mannari che stanno terrorizzando gli abitanti. Il gioco è un’esperienza multiplayer online per un minimo di cinque a un massimo di otto persone. All’inizio di ogni partita, i giocatori assumono un ruolo assegnato casualmente, che potrebbe garantire abilità speciali per smascherare i lupi mannari; ma per assicurare un’esperienza sempre dinamica, le partite sono molto veloci e i ruoli cambiano di volta in volta. Così, in una partita si potrà impersonare un abitante del villaggio impegnato a dimostrare la propria innocenza, mentre nella successiva si potrebbe essere un lupo mannaro con l’obiettivo di mentire pur di conquistare la vittoria.

Grazie a diverse funzioni di gestione, i giocatori potranno creare partite private con gli amici o ritrovarsi nelle partite veloci con gli amici o con altri utenti. Utilizzando il rilevamento vocale, la tecnologia di monitoraggio posizionale di Red Storm e una serie di animazioni basate sull’analisi dell’inflessione vocale, le azioni reali e il linguaggio del corpo dei giocatori saranno riprodotti dal proprio personaggio virtuale nel gioco.