A quanto pare lo sviluppo di Torment: Tides of Numenera non è stato tutto rose e fiori: dopo la rimozione della lingua italiana (promessa nella campagna su Kickstarter), che ha scatenato un vespaio nei lidi nostrani, InXile ha rivelato di aver tagliato del tutto anche la componente crafting e ben tre companion, su un totale di nove.

Il fatto è stato scoperto da alcuni fan, che hanno notato solo sei compagni nella lista trofei del gioco e, sospettosi, hanno girato la domanda agli sviluppatori. A quel punto Eric Schwarz di InXile si è visto costretto ad ammettere i tagli, giustificandoli dicendo che “il sistema tradizionale di crafting non si stava ben integrando nel gioco” inoltre alcuni compagni non erano abbastanza approfonditi, e per non inserirli senza aver completato le loro storie il team ha deciso di eliminarli.

Ovviamente non tutto è perduto, Schwarz non ha escluso che i companion tagliati non possano arrivare come DLC, gratuito per i backer e probabilmente a pagamento per tutti gli altri. Non sappiamo quali personaggi sono stati eliminati, ma sembra proprio che il Toy companion non vedrà la luce. Per ora quelli che sembrano esser confermati sono i compagni della beta, quindi Aligern, Callistege, Matkina, Erritis, Tybir e Rhin.