The Witcher 3: Wild Hunt, in sviluppo patch per PC e PlayStation 4, alcuni problemi su Xbox One

The Witcher 3 Wild Hunt interfaccia 3

Dalla sua uscita e anche qualche settimana prima attorno a The Witcher 3: Wild Hunt si è alzato un polverone riguardo al presunto downgrade operato dai ragazzi di CD Projekt RED ai danni del loro action RPG. Soprattutto la frangia di giocatori PC ha lamentato l’inferiorità della versione uscita nei negozi rispetto ai primi trailer mostrati nel 2013, gli sviluppatori polacchi hanno risposto e hanno annunciato che rilasceranno una patch per permettere agli utenti di influire sul file .ini e modificare manualmente le impostazioni. Riportiamo la risposta integrale di CD Projekt RED.

Nel 2013 abbiamo creato la build per un evento specifico, eravamo molto lontani dal finire i lavori sul gioco. Nel momento in cui abbiamo messo quella build in un open-world ci siamo resi conto che non funzionava, a prescindere dalla piattaforma. L’avevamo già mostrata a tutti, ora dovevamo farla girare nel modo giusto su vasta scala: le cose vanno così nello sviluppo dei videogiochi. Forse non avremmo dovuto mostrare quel trailer, non lo so, ma non sapevamo che quella build non avrebbe funzionato su vasta scala quindi non abbiamo mentito a nessuno né ci siamo comportati in modo scorretto. Non crediamo che ci sia stato un downgrade, ma è una nostra opinione e le sensazioni dei nostri giocatori possono essere differenti. Se hanno acquistato il gioco basandosi sul materiale del 2013 mi dispiace, stiamo discutendo su come rimediare perché non è giusto.

Per gli utenti PlayStation 4 è in preparazione, invece, un aggiornamento che va ad incrementare le prestazioni generali del gioco, soprattutto nelle sezioni più concitate e le cutscene. È stata presa in considerazione la possibilità di aumentare la grandezza dei sottotitoli, da molti ritenuti troppo piccoli.

Sul versante Xbox One si registra un problema moderatamente grave che affligge gli utenti che riavviano il gioco dopo che la console è andata in standby. La problematica impedisce agli utenti di salvare mostrando il messaggio “you cannot save right now”, oppure si verifica un blocco nella schermata di caricamento, ciò potrebbe causare la perdita di alcune ore di gioco. Se il problema accade riavviate il gioco e verificate che i salvataggi siano ancora presenti, nel caso non ci fossero cancellate i salvataggi locali e recuperate quelli salvati in cloud. Fino a che CD Projekt RED non rilascerà una patch sconsigliamo di mandare in standby la console.