Microids conferma purtroppo alcuni sospetti che nella testa dei fan cominciavano a diventare sempre più concreti: Syberia 3 è stato rinviato al 2017. Il vice presidente dell’azienda Elliott Grassano ha commentato così la notizia: “Sappiamo che ci sono tanti fan in giro per il mondo che non vedono l’ora di impersonare di nuovo Kate Walker ma abbiamo bisogno di più tempo per costruire un’avventura che possa soddisfare le aspettative in questo affascinante universo creato da Benoit Sokal“. Risposta seguita a ruota dall’intervento dello stesso Benoit Sokal: “Sono ovviamente dispiaciuto del ritardo di Syberia 3 perché ovviamente vorremmo rilasciare i nostri giochi non appena abbiamo concluso la sceneggiatura, ma sono anche soddisfatto che Microids abbia deciso di posporre il lancio perché è essenziale offrire ai giocatori la miglior esperienza possibile“.

Il motivo di tale ritardo è legato al fatto che il team di sviluppo è intenzionato ad inserire più sezioni narrative, nuove scene d’intermezzo, un ventaglio più ampio di scelte, maggiore supporto per le lingue e al doppiaggio (anche se la lingua italiana sarà supportata solo attraverso i sottotitoli).

Syberia-3-Gamescom-2016-05