Tramite un’intervista fatta dal sito Eurogamer.net al creative director di Uncharted: l’Eredità Perduta, Shaun Escayg, veniamo a conoscenza di nuove informazioni riguardanti l’espansione di Naughty Dog.

Escayg ha confermato che “un paio di centinaia di persone” che hanno lavorato ad Uncharted 4 si è spostata sul DLC, le restanti invece lavorano su The Last of Us – Part II.

Il director ribadisce che l’Eredità Perdutà è da considerarsi come “un gioco completo”, “un gioco al 100% firmato da Naughty Dog”.

Quando l’intervistatore ha domandato se realmente l’espansione sarà l’ultimo lavoro di Naughty Dog sulla saga Uncharted, Shaun Escayg è apparso perplesso rivelando di non esserne affatto convinto:

“Non direi che si tratta della fine, questo mondo di ladri è davvero corposo. Ci sono davvero tanti personaggi. Ancora prima di mettere su questa storia in particolare, abbiamo preso in considerazione Sullivan, abbiamo preso in considerazione Cutter, abbiamo provato a metterli insieme per chiederci cosa avrebbe funzionato meglio, cosa sarebbe risultato più nuovo. Alla fine era sempre Chloe quella che balzava fuori. Ma dire che abbiamo finito con il mondo di Uncharted… io ne dubito altamente.”