Il successo di Playstation 4 fa bene all’intera industria videoludica, secondo Andrew House, che ai microfoni del Guardian ha rilasciato:

“Con questa generazione ci siamo dovuti scontrare con una considerevole quantità di scetticismo da parte dei media circa il ruolo delle console. La gente diceva che le console erano morte e che i dispositivi mobile rappresentavano il futuro del gaming. Ciò che però vedo fra sviluppatori e publisher è una rinnovata fiducia, e ciò si traduce in qualcosa di buono per i giocatori, perché se gli sviluppatori sanno di poter contare su di una solida base d’utenza, potranno decidere di correre dei rischi dal punto di vista creativo, potranno creare nuove proprietà intellettuali, cosa che credo rappresenti la linfa vitale dell’industria.”

In più, Andrew House, ha aggiunto alcune parole sulla concorrenza di Xbox:

“Siamo arrivati a un punto in cui potrei descrivere la nostra competizione come qualcosa di davvero sano, e uso tale termine deliberatamente. (…) Penso che da quando Phil Spencer è diventato capo della divisione Xbox, ha avuto un approccio molto onesto. In passato ha avuto parole molto gentili verso di noi. Se ci pensate, loro lavorano alla realtà aumentata e noi alla realtà virtuale, dunque entrambi stiamo cercando di costruire nuove categorie. Alla fine, il nostro è un obiettivo comune, quello di creare esperienze di qualità per i giocatori.”