Nel weekend, Steam ha iniziato a rimborsare i clienti delusi da No Man’s Sky, seguendo la linea di Amazon e Sony. Il rimborso a detta di molti non richiedeva le restrizioni classiche di Steam, ossia di non superare le due ore di gioco o i 14 giorni dall’acquisto, Valve ha chiarito la questione, specificando che non metterà in atto politiche speciali per i rimborsi di No Man’s Sky.

In realtà le cose diventno confuse andando  sui forum di Steam, dove molti utenti affermano di aver ottenuto il rimborso con sei ore di gioco all’attivo. La situazione non è molto limpida e al momento sembrano essere sul piede di guerra. Aspettiamo quindi notizie ufficiali dagli sviluppatori o da Valve.