Bethesda e id Software continuano a parlare di Quake Champions direttamente da Austin, dove in questi giorni si sta tenendo il Quakecon. Vi proponiamo le informazioni pubblicate sul sito ufficiale e vi lasciamo di nuovo il trailer di gioco mostrato nella giornata di ieri. Qui in basso trovate anche delle immagini inedite.

“Durante la presentazione del QuakeCon 2016, il direttore studio di id Software, Tim Willits, è salito sul palco per svelare una serie d’informazioni sul nuovo Quake Champions. La presentazione è stata un susseguirsi di azione adrenalinica, nemici fraggati ed esplosivi rocket jump, e si è conclusa con l’anteprima mondiale del primo trailer di gioco di Quake Champions” è quanto riportato sul sito ufficiale di Bethesda.
Willits ha mostrato ai partecipanti un’anteprima dei quattro Campioni introdotti nel trailer di annuncio dell’E3: i classici del franchise, Ranger e Visor, e i nuovi arrivi, Nyx e Scalebearer. Il pubblico ha potuto assistere ad alcuni spezzoni che mostravano le loro abilità, che potrete guardare in questo video. Oltre a questi quattro Campioni, Willits ha mostrato un altro gradito ritorno, Anarki: dinoccolato, veloce e dotato di hoverboard. Inoltre, ha accennato ad altri tre Campioni (senza però rivelarne i nomi), rivelando che in fase di beta chiusa i giocatori potranno scegliere tra almeno una dozzina di personaggi.
In classico stile Quake, avrete a disposizione un arsenale di armi potenti e uniche, tutte familiari ai fan di lunga data di Quake. “Niente pacchetti di armamenti, niente limite di armi equipaggiabili” assicura Willits alla folla. “Raccogliere le armi o uccidere gli avversari… È così che si ottengono le armi in un gioco di Quake”.”
Sul sito viene anche anticipato che “Quake Champions entrerà in fase di beta chiusa nel 2017, quindi non manca molto per poter provare questo adrenalinico sparatutto in soggettiva in stile arena e vedere coi vostri occhi quant’è veloce, a 120Hz con framerate sbloccato.
Con leghe, tornei e altro ancora in previsione, Quake Champions ha tutti i numeri per diventare un’istituzione degli eSport.”