Dopo la chiusura di United Front Games, che aveva firmato il primo Sleeping Dogs, sono emersi alcuni dettagli sul sequel, definitivamente cancellato da tempo.

Il gioco sarebbe dovuto ambientarsi nella città cinese di Pearl River. Ci sarebbe stato il ritorno di Wei Shen, protagonista del primo capitolo, e sarebbe stato introdotto un nuovo personaggio controllabile: Henry Fang, un poco di buono corrotto dalla malavita.

Nelle menti degli sviluppatori c’era anche una modalità cooperativa ed una companion app con cui si sarebbero potuti chiamare degli elicotteri. Ma la parte più importante riguarda la gestione della criminalità nei distretti: un sistema avrebbe raccolto dei dati dai salvataggi in cloud dei giocatori e, in base al denaro raccolto in quella determinata zona della città, essa sarebbe stata più o meno influenzata dal crimine.

Una caratteristica interessante e coraggiosa che di sicuro non vedremo in Sleeping Dogs 2, ma chissà se qualcun altro prenderà spunto.

Recensione Sleeping Dogs